Copy
Non visualizzi correttamente la newsletter? Clicca qui
Le ultime novità dalle sezioni del C.U.S. Siena A.S.D.
CALCIO MASCHILE
Ancora due sconfitte per il Cus Siena Calcio

Nelle ultime due partite altrettante sconfitte per i ragazzi di mister Martire.

Lunedì 17 ottobre, in occasione del posticipo serale casalingo, i cussini hanno perso per 2-0 contro il San Gimignano: dopo aver preso il primo gol nel primo tempo sugli sviluppi di un angolo, gli universitari hanno provato a pareggiare, ma in pieno recupero in contropiede hanno subito il 2-0. Sabato 22 ottobre i ragazzi di Martire hanno di nuovo perso, per 1-0, stavolta con la capolista a punteggio pieno Campiglia d'Elsa, subendo la rete nel secondo tempo.

Nei prossimi incontri i cussini dovranno cercare di risollevare morale e classifica portando a casa qualche bella vittoria.

JUDO
Ottobre ricco di medaglie

Negli ultimi weekend sono stati diversi i judoka del CUS Siena a calcare il tatami di gara. I più esperti della sezione hanno preso parte alla quinta e conclusiva tappa dell’itinerante Campionato Italiano Master, in quel di Ciserano (BG). Il bottino dei cussini è stato nutrito, con ben tre bronzi individuali a firma di Stefano Buti, Ianis Lotca e Valerio Romeo, cui vanno sommati i terzi posti a squadre di Valerio e Stefano. Meno fortunato, invece, Jacopo Bruttini, che si è dovuto accontentare di un quinto posto ai piedi del podio.

Tutti i cussini, comunque, hanno dato costantemente il proprio contributo, aiutando la squadra della Toscana a concludere al secondo posto nella classifica generale, a soli 9 punti dalla vetta.
Restando nel nord Italia, all’interno del palazzetto di Leinì, nel torinese, è andato in scena il Trofeo Internazionale della Mole “Città di Torino”, che ha

visto impegnati i seniores e i cadetti.
Ha aperto le danze Ianis Lotca, che, nonostante una buona prestazione, ha chiuso ai piedi del podio nei 90 Kg. 

È stata, poi, la volta dei più giovani Simone Muzzi e Isabel Helling, autori entrambi di ottime performance: Simone, infatti, si è messo al collo il bronzo nei 60 Kg, mentre Isabel ha ceduto solo in finale nei 63 Kg, guadagnandosi la medaglia d’argento.

PALLACANESTRO

La nuova stagione del CUS Siena Basket entra nel vivo

In occasione dell'incontro “Le Professioni dello Sport” promosso dall'Università degli Studi di Siena in collaborazione con il corso di aggiornamento professionale per Operatore delle Società Sportive, lo scorso 18 ottobre è stata presentata al pubblico la nuova squadra del Cus Siena Basket.

Nel roster alcuni volti nuovi e anche vecchie conoscenze per un'avventura che sembra essere partita col piede giusto.

Infatti, il Cus Basket ha giocato i primi tre incontri di campionato, ottenendo due vittorie e una sconfitta. Nel secondo match gli Springtails, nella cornice del PalaCorsoni, hanno giocato un'intensa partita contro Don Bosco Figline, dov'è successo davvero di tutto.La squadra ospite imposta subito il match sulla fisicità, aggredisce alta la difesa dei padroni di casa e toglie respiro agli avversari. Grazie a questo approccio Don Bosco riesce a ottenere un distacco di dodici punti e, cosa ancor più importante, tiene lontano dalla propria area gli Springtails che non riescono mai a rendersi pericolosi.

La squadra ospite non poteva iniziare il match in maniera migliore e il Cus è sorpreso dall'atteggiamento di Don Bosco. Dopo l’intervallo i padroni di casa, però, finalmente reagiscono.

Il Cus Siena è reattivo, contiene le percussioni degli avversari, ma soprattutto, crea e finalizza molto, recuperando tutte le occasioni mancate nei primi due quarti. Nell’ultimo quarto di gioco i ragazzi di coach Semplici riescono nell'impresa di pareggiare la partita e, addirittura, si portano oltre, prendendo un vantaggio di quattro punti sugli avversari. Il match, però, è tutt'altro che terminato e negli ultimi quindici secondi succede davvero di tutto.

Gli Springtails, infatti, subiscono una tripla della squadra ospite che li vede andare sotto di un punto. Allo scadere, dopo il time-out, il tiro dei cussini si infrange sul ferro e lì rimangono anche le ultime speranze di rimonta. A fine partita rimane la bella reazione di carattere, ma seppur per un solo punto, gli Springtails perdono la prima in casa.

Nel terzo match appena concluso, invece, il Cus Siena Basket ha affrontato in trasferta l'Amen Basket Aretina. I tifosi, infatti, si aspettavano una risposta convincente dai loro beniamini dopo la sfortunata sconfitta di misura contro Don Bosco Figline. L'avvio è convulso e, per eccesso di foga, tutte e due le squadre concedono molti canestri, ma ciò rende il match avvincente e il pubblico sembra gradire molto. Il Cus entra in campo con un atteggiamento aggressivo ed entrambe le formazioni imprimono grande intensità al match, tanto che il primo quarto si chiude con il punteggio di 15-14. Nel secondo quarto, però, gli Springtails migliorano ulteriormente la qualità del gioco, accorciano le distanze e, soprattutto, vanno a canestro con facilità e continuità e, cosa non da poco, non concedono neanche un cesto agli avversari, andando negli spogliatoi con il punteggio di 15-32. Dopo l'intervallo i padroni di casa entrano in campo con un altro piglio, alzano la difesa e si buttano su tutti i palloni con il chiaro intento di recuperare lo svantaggio accumulato nella seconda frazione di gioco. Il Cus Siena, dal canto suo, riesce a tenere alto il ritmo di gioco e non va mai in difficoltà. Nell'ultimo quarto da registrare ancora qualche sterile iniziativa della squadra aretina che non impensierisce minimamente i cussini che fissano il risultato su 30 a 61.

Gli Springtails portano a casa una vittoria importante, fatta di bel gioco e carattere ed era proprio questa la risposta che i tifosi si aspettavano. A termine dell'incontro coach Davide Semplici si dice “molto contento della prestazione dei suoi ragazzi su un campo difficile come quello di Arezzo. La squadra ha mantenuto una buona intensità durante tutto il match e i giocatori che si sono alternati sono stati bravi a farsi trovare pronti in ogni momento della partita. A noi, ora, il compito di continuare a lavorare duro per proseguire sulla buona strada”.

Dunque, squadra che emoziona e a tratti dà spettacolo, speriamo possa proseguire il cammino in campionato nel migliore dei modi.

PALLAVOLO FEMMINILE

Inizio di stagione in grande stile

La sezione di pallavolo femminile del CUS Siena ha aperto i battenti alla grande, e lo fa, come al solito, con molte squadre:

  • L’Under 14 A di Matteo Falchi domina il girone C con 9 punti, avendo ottenuto 3 vittorie su 3 senza perdere set;
  • Nello stesso girone, l’Under14 C occupa la terza posizione, a pari merito con la seconda classificata, a 6 punti;
  • Nel girone D, l’Under 14 B occupa invece il quinto posto in classifica, avendo ottenuto una sola vittoria su tre gare disputate, ma ottenendo un punto per un tie break perso per il rotto della cuffia.
  • L’Under 16 A, che si trova nel girone C di categoria, occupa la seconda posizione solo per differenza di punti subiti rispetto alle prime in classifica, dal momento che hanno ottenuto 6 punti in 2 gare disputate;
  • Gli Under 16 B (di Matteo Castagnini) e C (di Matteo Falchi) occupano rispettivamente la prima e la seconda piazza del girone D, avendo vinto entrambe le partite finora disputate, con l’unica differenza che le più giovani dell’Under 16 C hanno pagato l’inesperienza perdendo 3 set e un punto.
  • L’Under 18 di Passaponti vince tutte e tre le partite, e non avendo perso set sostano stabilmente in prima posizione.
  • La Serie B2 di Falchi e Capannoli ha già disputato due gare convincenti, ma segnate da cali di concentrazione che hanno fatto vacillare non poco le ragazze del Convergenze CUS Siena: nella prima partita, in trasferta, il black out non è servito alle casalinghe della 3M Pallavolo Perugia per surclassare le cussine, mentre nella seconda gara al PalaCorsoni, purtroppo, quest’attimo di defaillance ha permesso alle esperte marchigiane del Centrodiesel Pagliare di vincere al tie break ed espugnare il parquet senese.

Il fine settimana vedrà tutte le squadre del CUS Siena femminile impegnate sia in casa che in trasferta, e soprattutto le ragazze della Prima Divisione che iniziano la loro avventura al PalaCorsoni contro la neopromossa Asinalonga.

PALLAVOLO MASCHILE

Al via i campionati Under 16 e Under 18

Nelle ultime due domeniche sono iniziati i campionati di categoria Under 16 e Under 18; le due squadre cussine si sono presentate ai nastri di partenza con l'ambizione di migliorare i non eccelsi risultati della stagione precedente. Al tempo stesso l'arrivo di molto nuovi ragazzi ha posto alcuni problemi di amalgama dei gruppi e comporta la necessità di introdurre alle competizioni molti nuovi atleti. Entrambe le squadre hanno esordito in casa contro l'Asinalonga-Cortona, una rappresentativa che ha radunato i migliori prospetti dell'area chianina e che quindi si pongono fra le favorite per l'affermazione finale.
In tutti i due incontri ha quindi vinto come prevedibile la formazione ospite, ma quanto visto in campo fa ben sperare per il prosieguo della stagione, nella speranza che inevitabili miglioramenti tecnici e una maggior dose di esperienza possano contribuire  a raccolgiere alcune soddisfzioni almeni negli incontri contro avversari più alla portata dei due sestetti.
 
RUGBY

Banca CRAS CUS Siena piega una coriacea Elba Rugby e viaggia a punteggio pieno

Una domenica molto importante per i ragazzi di Francesco Sacrestano, al Sabbione  infatti è arrivata l’Elba Rugby, avversario da sempre ostico e fiero.
I cussini padroni di casa hanno fatto fatica a prendere il largo anche se si sono dimostrati superiori in mischia ordinata ed in touche; merito di una difesa elbana davvero efficace e brava a sfruttare l’interpretazione del direttore di gara,

molto permissivo sulle azioni in fuorigioco difensivo. I senesi si sono, come spesso accade, aggrappati al piede di Mondet per prendere il largo, graziati dal calciatore elbano che invece ha fallito due facili occasioni. Dopo la prima punizione del talentuoso numero 10 bianconero i senesi hanno provato a prendere il sopravvento ma gli ospiti sono riusciti ad arginare gli attacchi fino a quando, dopo una mischia ordinata avanzata per più di 10 metri, Peruzzi si è staccato ed è stato fermato sulla linea; Trefoloni in tuffo è riuscito a schiacciare in meta saltando sopra al raggruppamento.

Arrivati sull’8-0 la partito ha perso di dinamismo; troppo evanescente la manovra senese in attacco, troppo superiore la difesa senese che non ha concesso niente ai massicci elbani.

Finito il primo tempo il tecnico senese ha strigliato i suoi ragazzi ricordando a tutti gli obiettivi fissati ad inizio stagione; i primi 20 minuti del secondo tempo però non hanno riservato acuti visto che l’unica nota al tabellino è stato il giallo comminato ad Agnesoni.

E’ toccato apettare fino al 23’ del secondo tempo per smuovere il risultato, di nuovo con Mondet

che su punizione ha portato sull’11-0 i padroni di casa. Pochi minuti e Capresi, dopo una bella azione di mischia aperta sui trequarti ha poi portato sul 18-0 i cussini; i senesi hanno quindi concluso i 10 minuti di inferiorità numerica con 10 punti all’attivo, statistica interessante. E’ il momento migliore per il Banca CRAS CUS Siena che dopo pochi minuti è tornato a colpire sempre partendo da una mischia ordinata che ha letteralmente demolito gli avversari; palla a Buonazia che è riuscito a fissare il risultato sul definitivo 25-0.

Al fischio dell’arbitro che ha sancito la fine la sensazione a caldo è stata quella di aver sprecato un punto di bonus che sarebbe arrivato solo dopo la quarta meta; dopo pochi minuti invece i senesi hanno conquistato la consapevolezza di aver raggiunto il 3° successo su tre gare, un traguardo difficile da immaginare solo pochi mesi fa. 

Il lavoro di Francesco Sacrestano sta pagando: dopo aver strutturato un pacchetto di mischia vincente ed a tratti dominante infatti il tecnico aretino ha iniziato a dare la sua impronta anche al gioco dei trequarti, apparso a tratti veramente spumeggiante.

Domenica prossima ci sarà un nuovo test difficilissimo, la sfida a Firenze ai “Medicei”, squadra retrocessa dalla serie B in cui militano molti giocatori di categoria superiore; i test in questa stagione non finiscono mai ed i cussini sono pronti a sfidare i fortissimi gigliati.

SCHERMA
Buona la prima
L’avvio dell’attività agonistica ha segnato un buon inizio per gli atleti del Cus Siena Scherma Estra che a Lucca hanno preso parte alla prima prova Interregionale Toscana/Liguria alle 6 armi e Piemonte sciabola del Gran Premio Giovanissimi (Gpg). Alla fine il “bottino” è di 6 medaglie, due oro, due argenti e due bronzi, oltre a piazzamenti ai piedi del podio. E grazie al gioco di squadra e all’apporto di tutti, il Cus Siena Scherma Estra ha raggiunto un ottimo risultato, è risultata la seconda società tra quelle partecipanti con il primo posto lontano soltanto 9,4 punti.

«Complessivamente – commenta Lio Bastianini, uno dei maestri che hanno seguito gli atleti nella due giorni - è stato un bel risultato di squadra. Pur essendo la scherma uno sport prettamente individuale, il Cus Siena si è dimostrato un gruppo ben coeso. Durante la due giorni dell’interregionale di Lucca, si supportavano l’uno con l’altro, partecipavano così tanto in termini di incitamento da essere richiamati più volte per il troppo tifo». 
In questo fine settimana in terra lucchese ci sono state delle buone conferme, con qualche nuovo ingresso nell’attività agonistica. «Apprezzabili risultati – continua Bastianini - si sono avuti anche da chi si affacciava per la prima volta alle gare come i Maschietti e le Bambine. E poi ci sono stati miglioramenti anche in chi, più grande, peccava in autostima». Se si guarda nel complesso, il medagliere risplende. «Alla fine abbiamo raccolto 2 ori, 2 argenti e 2 bronzi, cui si sommano risultati importanti. In tutto abbiamo avuto sette persone a podio, davvero un gran bel risultato anche per quelli che sono arrivati a sfiorare gli otto. 

Complessivamente si sono visti progressi».  Nel dettaglio dei risultati, splendono di gli ori di Valentina Bichi, Giovanissime spada, e Matilde Calamassi, Bambine fioretto; poi ci sono gli argenti di Stella Trabalzini, Bambine sciabola e Camilla Bonechi, Giovanissime fioretto, oltre ai bronzi di Sveva Dalia, Giovanissime sciabola, e

Stella Trabalzini Bambine fioretto. Ottimi anche i piazzamenti di Emma Petrini, quinta nella categoria Allieve fioretto femminile e Francesco Oliboni, ottavo, Allievi fioretto maschile. Sempre vicina al podio Arianna Mori che ha visto sfumare gli “otto” per una stoccata sia nella spada, arrivata 11esima nella categoria Allieve, sia nel fioretto Allieve, con il nono posto.  Buoni i piazzamenti nelle Giovanissime fioretto femminile, di Lucrezia Riviello 11esima e Valentina Bichi, 14esima, nelle Bambine fioretto di Viola Mori 12esima, e negli Allievi fioretto maschile di Joseph Ceroni 15esimo. In gara anche Ginevra Bianciardi, Matilde Legnioli, Letizia Rapezzi, Arianna Scarselli, Costanza Becatti, Allieve spada, Gabriele Quartinieri, Giovanni Settefonti, Francesco Oliboni, Joseph Ceroni e Bernardo Cheli nella categoria Allievi Spada. 

Nelle Giovanissime fioretto, Giorgia Paglialunga e Sveva Dalia, nei Giovanissimi Spada Mirko Ciolli, Mirko Magnani e nei Maschietti fioretto Alessandro Criscitiello, Leonardo Puglisi, Sergio Ricci. Per quanto riguarda Allievi fioretto femminile Lavinia Biagiotti, Caterina Scarselli, Lavinia Paolini, Caterina Ricci, e infine, Allievi fioretto maschile, Giovanni Settefonti, Andrea Mussari, Matteo Nieto Kosta, Sebastian Cerretini e Antonio Lo Bello. 

A chiudere il commento di Eleonora Pieracciani, maestra che con Lio Bastianini, Lucia Cetoloni, Marco Danero e Lavinia Amabili ha seguito gli atleti a Lucca. «Sono contenta per come è andataq questa prima uscita. Dopo il primo mese di ripresa degli allenamenti, tutti hanno lavorato bene e in pedana hanno mostrato progressi. Siamo soltanto a ottobre e se continueremo a lavorare su questa strada possiamo avere margini di miglioramento. Adesso c’è da intervenire sull’impostazione tattica degli assalti, più che sulla tecnica, visto che putroppo tanti assalti con nostri atleti in vanaggio sono stati buttati via perché non hanno saputo leggere l’assalto». 







This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
C.U.S. Siena - Associazione Sportiva Dilettantistica · Via Luciano Banchi 1 · Siena, SI 53100 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp