Copy
CARTA D'IDENTITA'
Nome: Top Media Lab
Anno di nascita: 2016
Indirizzo: via S. Filippo Neri 21, 35043 Monselice (PD)
Sito web: www.topmedialab.com
Email: info@topmedialab.com

Ci piace perchè: è una #startup creata da #giovani, un laboratorio di prodotti #web e #marketing

Con questa newsletter speciale "Con Giulia, il nuovo che c'è" continua il viaggio sul territorio che ho deciso di fare per raccontare le tante realtà positive che lavorano ogni giorno attorno a noi.

Al rientro dal periodo estivo tutte le attività produttive riprendono il loro lavoro con nuove idee ed energie raccolte durante le ferie. Spesso ci si trova talmente occupati da non riuscire a gestire al meglio il marketing della propria attività. Top Media Lab fa essenzialmente questo: consiglia a liberi professionisti, attività produttive e #aziende come farsi #pubblicità per trovare nuovi clienti.

Sono andata a trovare questi ragazzi nella loro sede di Monselice (PD) per capire perchè hanno aperto un’attività di questo tipo nonostante il periodo non certo roseo. Ad accogliermi c’era Emanuele Masiero (31 anni), fondatore e titolare di Top Media Lab. Al suo fianco lavorano anche Erika Muraro (23 anni) e Stefano Giraldo (34 anni), più altri giovani professionisti tutti di Monselice.

“La nostra attività è nata da poco, ma ognuno di noi lavora da anni nel settore - ci spiega Emanuele - Volendo spiegare brevemente cosa facciamo potremmo dire che assistiamo piccole e medie #aziende in tutto ciò che riguarda il #web e il #marketing digitale. Abbiamo cercato di rendere ogni servizio molto simile ad un prodotto: questo significa che da noi il sito web o una campagna su Facebook si possono acquistare con la stessa semplicità con cui prendiamo una scatola di biscotti al supermercato”.

“Ormai siamo tutti bombardati da una miriade di strumenti che sulla carta dovrebbero essere gratuiti come Facebook, Twitter, Linkedin, Google e tanti altri. Ma dopo un primo periodo di utilizzo ci accorgiamo che non otteniamo risultati. Questo perchè sono strumenti che non hanno costi di licenza, ma che richiedono comunque #competenze di un certo livello per essere sfruttati al meglio. A questo punto, di solito, le aziende si demoralizzano e smettono di usarli perchè i professionisti del settore sono troppo costosi in un periodo di crisi in cui i budget sono ridotti”.

“Qui interveniamo noi - continua Emanuele - Per tutte le micro aziende, compresi i liberi professionisti, abbiamo pensato di creare dei percorsi di formazione personalizzata a cui associamo dei prodotti standard come il sito web. In pratica quindi insegniamo alle persone a gestire autonomamente il proprio #brand, ma sempre con la nostra supervisione. In questo modo i costi diventano molto più bassi, ma senza rinunciare alla qualità. In pratica le aziende possono addentrarsi nell’universo digitale senza aver paura di fare disastri”.

“Oggi arriviamo ad offrire siti web professionali e la relativa pubblicità su Facebook anche a partire da 400-500 euro. Senza contare che vedendo dei risultati poi le #aziende sono disposte a incrementare il budget che riservano alle operazioni di #marketing sui propri prodotti”. 

“Noi per esempio puntiamo moltissimo sul #referralmarketing perchè crediamo tantissimo nel concetto di “fare squadra”. Se si riesce a costruire una rete di aziende sane e professionali, significa tagliare fuori i cattivi pagatori o quella parte di attività produttive che non lavora con rispetto nei confronti degli altri imprenditori. Senza contare che suggerire alle #aziende altre aziende fidate, significa anche dare un impulso al nostro territorio. La bassa padovana è spesso snobbata o considerata un’area depressa, ma se è così il motivo è proprio questo. Dobbiamo fare rete, aiutarci, vincere la paura che il nostro vicino ci “rubi” i clienti. Solo supportandoci a vicenda possiamo pensare di rialzarci e valorizzare le tantissime realtà positive che esistono in questo territorio”.

“Noi siamo prima di tutto dei chiacchieroni. Vi invitiamo quindi a venirci a trovare per un caffè e un biscottino e per scoprire il nostro ultimo gadget che abbiamo realizzato: due cofanetti personalizzati, in formati diversi, per un break insieme all’insegna del dialogo tra aziende che vogliono collaborare”. 

In bocca al lupo ragazzi!

 


Ti sei perso le tappe precedenti del Nuovo Che C'è? 

Clicca qui per rileggerle!

SEGNALA IL NUOVO CHE C'E'!

Vorremmo continuare questo viaggio sul territorio anche nei prossimi mesi, se avete qualche realtà da segnalare nelle zone della Bassa Padovana e della provincia di Rovigo potete farlo scrivendo a info@giulianarduolo.it

Grazie!

 
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Google Plus
Google Plus
YouTube
YouTube
Website
Website
Email
Email
Copyright © 2016 Giulia Narduolo, All rights reserved.

cancellati    cambia preferenze 

Email Marketing Powered by Mailchimp