Copy
CARTA D'IDENTITA'
Nome: Caresà cooperativa sociale agricola
Anno di nascita: 2008
Indirizzo: via San Rocco, 93 - 35028 Piove di Sacco (PD)
Facebook: www.caresa.it
Email: info@caresa.it

Ci piace perchè: è un'impresa #cooperativa che fa del lavoro in #agricoltura uno strumento di #integrazione sociale 

Con questa newsletter speciale "Con Giulia, il nuovo che c'è" continua il viaggio sul territorio che ho deciso di fare per raccontare le tante realtà positive che lavorano ogni giorno attorno a noi.

Questo mese, con l'arrivo della bella stagione, ho deciso di fare visita alla cooperativa sociale agricola Caresà nella sua sede operativa di Piove di Sacco (PD). A farci da guida c'era Sara Tognato, attuale presidente della cooperativa e una dei soci fondatori.

"Siamo una #cooperativa sociale di tipo B, pertanto uno dei nostri obiettivi è l'inserimento lavorativo soprattutto di giovani - ci racconta Sara - In realtà però, nel corso del tempo, il territorio ci ha portati a considerare anche l'inserimento di adulti disagiati. Il tutto è nato otto anni fa da 5 soci fondatori giovanissimi, tutti di estrazione professionale completamente differente: tra di noi c'erano anche un bancario e un ingegnere aerospaziale!".

"Abbiamo scelto di investire in #agricoltura specializzandoci nell'orticoltura #biologica - continua Sara - perchè volevamo stare a contatto con la terra e la natura. Abbiamo preso in affitto la terra mentre tutte le attrezzature le abbiamo acquistate accendendo dei mutui. Insomma, è stata una vera e propria avventura non priva di sacrifici, ma oggi possiamo dire di essere soddisfatti".

Ci spostiamo tra un appezzamento e l'altro della cooperativa continuando la nostra visita: "In tutto abbiamo sette dipendenti che per noi sono un traguardo importante. Quattro di loro sono disabili mentre altri due hanno avuto un disagio sociale. L'età è compresa tra i 16 e i 55 anni, ma nonostante questo si è creato un bel gruppo. Noi diamo sempre #fiducia fin dall'inizio e devo dire che viene capita e apprezzata. Inoltre abbiamo creato dei momenti di gruppo fissi, come per esempio la merenda delle 10.30 e poi una serie di uscite e di cene. In quest'ottica di inserimento e collaborazione realizziamo percorsi educativi e di #integrazione sociale insieme ai Comuni".

"In tutto abbiamo dieci ettari di coltivazioni dove abbiamo anche piantumato 1.600 alberi per rivitalizzare l'ambiente. La nostra è un'orticoltura bio e siamo arrivati a poter offrire 45 tipi di #verdure diverse che vendiamo al pubblico al #mercato di Piove di Sacco. Dal 2011 collaboriamo anche con la cooperativa di Padova "El Tamiso" dove lasciamo della verdura e portiamo nella nostra sede della frutta per poter offrire tutti i prodotti che servono per fare una spesa completa: oggi possiamo dire di aver fatto centro, visto che ben 170 famiglie vengono abitualmente da noi a comprare i prodotti da consumare a casa".

A un certo punto Sara ci confida: "Per il futuro abbiamo grandi progetti: vorremmo aprire un punto vendita e un #agriturismo vegetariano. Ma l'abbiamo pensato come uno spazio da vivere per tutte le famiglie dove poter stare a contatto con la natura gustando un brunch biologico. Non il solito ristorante quindi: vorremmo che tutti potessero assaggiare i nostri prodotti scoprendo la qualità dei prodotti naturali".

"In questi otto anni abbiamo passato momenti difficili, ma possiamo dire di essere felici e soddisfatti. Una buona azienda biologica è sempre avanti di un anno perché bisogna prestare attenzione alle condizioni variabili dell'ambiente. La nostra propensione per il #biologico non è legata alle "mode" del momento: è un vero e proprio #stile di vita essenziale per ottenere una #alimentazione sana e per rispettare l'ambiente in cui tutti noi viviamo".

La nostra visita termina con una tazza di caffè equo e solidale che Sara ci offre prima di salutarci. Appuntamento quindi al mercato di Piove di Sacco e... 
In bocca al lupo ragazzi!

 

Ti sei perso le tappe precedenti del Nuovo Che C'è? 

Clicca qui per rileggerle!

SEGNALA IL NUOVO CHE C'E'!

Vorremmo continuare questo viaggio sul territorio anche nei prossimi mesi, se avete qualche realtà da segnalare nelle zone della Bassa Padovana e della provincia di Rovigo potete farlo scrivendomi a info@giulianarduolo.it

Vi ringrazio e vi auguro una buona lettura!

 
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Google Plus
Google Plus
YouTube
YouTube
Website
Website
Email
Email
Copyright © 2016 Giulia Narduolo, All rights reserved.

cancellati    cambia preferenze 

Email Marketing Powered by Mailchimp