Newsletter settimanale n. 12 - 20 marzo 2015
Guarda questa email nel browser
GOI Newsletter

I 210 anni del Rito Scozzese Antico e Accettato
Il Gran Maestro Bisi alla festa del Supremo Consiglio

Il Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, Stefano Bisi, è stato ospite nel pomeriggio di sabato 14 marzo alla tornata con la quale il Rito Scozzese Antico ed Accettato ha celebrato il 210° anniversario dell'insediamento del Supremo Consiglio per l'Italia. La manifestazione si è svolta all'Hilton Cavalieri di Roma in un Tempio in cui erano presenti 1300 fratelli 'scozzesi' provenienti da tutta Italia e le delegazioni della Turchia e del Lussemburgo. Il Gran Maestro Bisi è stato salutato affettuosamente dal Sovrano Gran Commendatore Luigi Milazzi e nel corso del suo intervento ha ringraziato il Sovrano sottolineando i rapporti intensi, cordiali e rispettosi avuti con i vertici del Rito Scozzese in questo primo anno della sua Maestranza. Un rapporto fecondo che, nell'ambito delle proprie sfere operative e nella massima collaborazione, consente all'Ordine e al Rito di operare per il Bene dell'Umanità arricchendo tutti i fratelli. Nel corso dei lavori Hasan Erman, Sovrano Gran Commendatore del Supremo Consiglio del Rito Scozzese Antico ed Accettato per la Turchia e Ahmet Erman, membro del Supremo Consiglio del RSAA per la Turchia, hanno manifestato la loro commozione e il loro orgoglio per la traduzione in italiano e la presentazione dei "Commentari degli alti gradi del RSAA" scritti dal loro padre Sahir Erman, sedicesimo Sovrano Gran Commendatore del Supremo Consiglio del RSAA per la Turchia.

Gran Loggia 2015
Il Coraggio delle idee, la costanza delle azioni. Il testimonial Becciolini, massone ucciso dagli squadristi fascisti

Il coraggio delle idee, la costanza delle azioni. La Gran Loggia 2015, che si terrà al Palacongressi di Rimini dal 10 al 12 aprile, è dedicata a tutti coloro che non si arrendono e che sono impegnati con determinazione a cambiare in meglio il mondo. Testimonial è Giovanni Becciolini, il massone antifascista, ucciso il 3 ottobre del 1925 a Firenze dagli squadristi in camicia nera. Un uomo comune che credeva nella libertà e nel valore dell'amicizia e che sacrificò la propria vita per difendere un Fratello e un'idea. Quel giorno, in un crescendo parossistico di violenza omicida vennero aggrediti tanti liberi muratori. Becciolini, che era un giovane ferroviere, fu picchiato selvaggiamente e finito per strada a colpi di pistola. Il suo corpo venne esposto sulla piazza del Mercato. Per onorare la sua esemplare figura, l'assemblea del Grande Oriente ne proporrà la nomina a Gran Maestro Onorario alla memoria. Essere protagonisti di azioni eroiche, certo, non è da tutti ma è pur vero che ognuno può avvicinarsi almeno alla condizione necessaria di comprensione reciproca: tu parli e io ti ascolto, e viceversa.

Gran Loggia 2015
Il Coraggio delle idee, la costanza delle azioni. L'agenda dei lavori rituali

La Gran Loggia 2015, dedicato quest'anno al tema "Il coraggio delle idee, la costanza delle azioni", aprirà i battenti venerdì 10 aprile. I lavori rituali della Gran Loggia cominceranno alle 15, quando le porte del Tempio si apriranno con il ricevimento dei rappresentanti dei corpi rituali; il ricevimento del Gran Maestro; l'ingresso del Labaro del Grande Oriente; gli onori alle bandiere italiane ed europee e il saluto al Presidente della Repubblica. La sospensione dell'assemblea è prevista per le 17 con l'apertura del Tempio ai non massoni, cui seguirà l'intermezzo musicale con il coro di voci bianche "Le Verdi Note" e poi alle 18,15 l'allocuzione del Gran Maestro. Sabato 11 aprile si tornerà nel tempio alle 9,30 e si lavorerà fino alle 13 e poi dalle 15 fino alle 17. Alle 13,30 è prevista una Special Communication Italia Lodge 2001 della Gran Loggia del Distretto di Columbia, Washington Dc. °Domenica 12 aprile i lavori avranno inizio alle 9,30 con il ricevimento delle delegazioni delle Grandi Logge Estere Tempio. La chiusura dei lavori è fissata per le 13. Nel corso della Gran Loggia avrà luogo anche l'elezione dei cinque Grandi Architetti Revisori e di 17 dei 34 Giudici della Corte Centrale che saranno proclamati insieme ai 46 Consiglieri dell'Ordine votati nelle logge.

Il Programma

Gran Loggia 2015
I talk. Storia di un giovane che sfida banche e finanza

Imparare a confrontarsi, ad accettere la diversità, a lavorare insieme agli altri per un futuro migliore, imboccando strade nuove, liberi dalla paura, pronti ad affrontare le sfide e a trasformare in meglio se stessi e tutto quello che ci circonda. Con coraggio. E' questo il tema che verrà affrontato proprio in uno dei talk organizzati a latere dei lavori rituali della Gran Loggia: "Cambiamenti", nel corso del quale si farà il punto sulla necessità di rimettere l'uomo al centro sottraendolo alle priorità materialistiche della nostra era e si dibatterà di fenomeni emergenti e di prospettive future. L'appuntamento è per le 10,30 nella Sala dell'Arengo di venerdì 10 aprile. Tra i protagonisti ci sarà un giovane davvero straordinario: Sebastiano Scrofina, 31 anni, laureato in filosofia, esperto di sistemi monetari non convenzionali, ideatore di Dropis, uan sorta di credito di baratto che permette di comprare, vendere, usufruire di servizi e prestare la propria opera, senza ricorrere al denaro. Una vera e propria forma innovativa di economia partecipata che va oltre il sistema finanziario tradizionale, eliminando tutti quei processi di pagamento che oggi richiedono banche e notai. Un'idea bellissima e assolutamente coraggiosa. Nel giugno 2013 ha partecipato, in qualità di partner CoinCapital, al primo incontro sulle criptomonete presso la Camera dei Deputati. Ha lavorato allo sviluppo di BitWallet, il "bancomat Bitcoin" italiano. Interviene regolarmente come speaker in eventi sul tema della moneta digitale in Italia e all'estero. Il secondo talk "Parliamo d'Italia, per chi non s'arrende" si terrà sabato 11 alle 17 e si prefigge di accendere i riflettori su storie di italiani tenaci nelle idee e nelle azioni, arbitri del loro tempo. Parteciperanno due medici italiani impegnati in campo umanitario a livello mondiale: Manlio Leonardi e Fabrizio Pulvirenti, il volontario sopravvissuto all'ebola. Pulvirenti aveva contratto il virus in Sierra Leone lo scorso novembre.

Gran Loggia 2015
I templari presenti con l'Ordine DeMolay

Nella giornata di sabato 11 aprile anche due momenti tutti DeMolay. Il primo appuntamento è alle 10 nella Sala della Marina dove l'Ordine, che si ispira ai principi degli antichi cavalieri protagonisti delle Crociate e nel quale confluiscono tantissimi giovani tra i 12 e i 21 anni, terrà una conferenza sull'origine e la storia dei Templari con un focus sulle loro antiche tracce a Milano. Alle 15 l'associazione terrà un meeting internazionale.

Gran Loggia 2015
Dalla parte giusta. Europa 1444 a Rimini presenterà il "Progetto Screening Tbc"

L'Associazione Europa 1444, che debutterà in Gran Loggia accanto alla Federazione italiana di solidarietà massonica (Fism) presenterà a Rimini il progetto di screening per la Tbc di cui si è fatta promotrice e che ha come obiettivo quello di valutare e monitorare il maggior numero di soggetti a rischio homeless e extracomunitari ospitati in strutture di accoglienza. L'associazione pugliese è anche impegnata a selezione volontari che seguiranno un corso di formazione presso il presidio Pneumologico della Asl di Taranto. Il programma operativo prevede che la onlus sviluppi un protocollo di intesa in collaborazione con il Dipartimento di Igiene e Prevenzione e il Presidio Pneumologico. E' prevista inoltre la diffusione di un questionario, già validato in una esperienza simile, realizzata dagli Asili Notturni di Torino, in collaborazione con la Asl e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Torino, con realizzazione di un archivio delle persone valutate e la selezione dei casi sospetti sulla base dei punteggi ottenuti dal questionario, e l'organizzazione del trasporto dei pazienti per l'esecuzione del test di Monteaux ed esami di secondo livello. L'iniziativa è stata presentata il 7 marzo scorso anche al convegno "Progressi in Pneumologia Tbc e Bpco", che si è tenuto presso l'Auditorium della Fondazione San Raffaele della Cittadella della Carità e che è stato organizzato dall'Aipo Puglia, l'Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri rivolto a medici chirurghi, biologi e farmacisti ospedalieri.

Gran Loggia 2015
Nasce la rivista "Fism notizie", il debutto a Rimini

In Gran Loggia debutterà anche la rivista della Federazione italiana di solidarietà massonica, "Fism Notizie", di cui è direttore responsabile Maria Pia Fiorentino, e che in questo primo numero presentarà l'istituzione appena nata, dando voce ai protagonisti della solidarietà, impegnati nelle associazioni già attive in seno al network e spiegando come si fa a richiedere l'adesione alla Fism.

Gran Loggia 2015
Il Servizio Biblioteca porta a Rimini "Umanità" film del 1919 di una insolita regista

Per gentile concessione del Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, che lo ha restaurato, verrà proiettato a Rimini sabato 11 aprile alle 16 il film Umanità. La pellicola è stata girata da Elvira Giallanella per la Liana Films, casa cinematografica da lei fondata avente come target quello di fare film con bambini per i bambini. Lo spunto del film è fornito dal racconto per ragazzi di Vittorio Amedeo Bravetta Tranquillino dopo la guerra vuol creare il mondo...nuovo, un componimento in versi impreziosito da splendide illustrazioni a colori di Golia. I protagonisti sono due fratellini, Tranquillino e Sirenetta. Presentato come un lavoro "umoristico-satirico-educativo", il film si apre nella camera da letto in cui riposano Tranquillino e Sirenetta. Nella notte i piccoli si alzano e mentre la bambina va a rubare nel vaso della marmellata, il maschietto si dedica alle sigarette di papà. Il fumo provoca a Tranquillino un sogno angoscioso: il mondo è stato distrutto da una terribile guerra e a lui tocca il compito di rifarlo. Le scene successive mostrano i bambini aggirarsi all'interno di un paesaggio spettrale, pieno di rovine e senza più tracce di vita umana. Nel suo tentativo di ricreare il mondo, Tranquillino scopre di avere in sé la stessa pulsione distruttiva che ha portato l'umanità alla rovina. Alla fine, disperati e impauriti, i piccoli cercano conforto nella preghiera e trovano rifugio tra le braccia di un Dio barbuto che indica loro la via per ricostruire il mondo: fornendogli una cazzuola lo invita a farsi "Muratore". Girato all'indomani del primo conflitto mondiale, Umanità è un caso forse unico di uso del cinema da parte di una donna per testimoniare la sua ferma condanna di tutte le guerre. Le finalità pedagogiche dell'operazione rendono il film ancor più interessante. La proiezione sarà introdotta dal documentarista televisivo Enzo Antonio Cicchino. Elvira Giallanella ( 1885-1965) regista, produttrice e distributrice di pellicole cinematografiche negli anni dieci periodo nel quale iniziò a occuparsi di cinema come segretaria in una casa di produzione e distribuzione cinematografica, la Vera film, insieme ad Aldo Molinari. Alla fine del 1919 inizia a girare il suo primo (e probabilmente unico) film: Umanità. Le notizie su tutti i giornali specialistici dicono che Giallanella ha fondato una nuova casa di produzione, la Liana Films, con l'intento di "realizzare film per bambini in cui i bambini stessi fossero protagonisti". Dopo il 1920 finisce la vicenda cinematografica di Giallanella. Poche sono le informazioni biografiche sui decenni successivi: una volta ritirata dal mondo del cinema, Elvira condusse una vita appartata fino alla morte nel 1965.

Dalla parte giusta
I Fratelli della Sicilia accanto a Futuro Semplice

I liberi muratori della Sicilia sono accanto al Centro Assistenziale Futuro Semplice, associazione nata nel 1997 a Palermo che ha come obiettivo primario l'ottimizzazione della qualità della vita delle persone portatrici di disabilità intellettiva grave. Presso il centro operativo "La Tartaruga" sono operativi Laboratori protetti e attività di tempo libero per adulti, uno sportello informativo con biblioteca ed emeroteca di settore, attività seminariale, supporto psicologico anche per i familiari. La sede è in un locale sequestrato alla mafia, ristrutturato dall'associazione che opera in totale regime di volontariato. Giuseppe Trumbatore, Presidente del Collegio Sicilia, accompagnato dal Fratello Maurizio Li Muli e da una delegazione di Fratelli siciliani ha visitato la struttura e offerto una donazione da destinare alle sue attività.

Galleria d'Arte Moderna di Roma
"Il ruolo della Massoneria nell'arte e cultura post unitaria a Roma" di Gerardo Lo Russo

Pieno successo della conferenza "Il ruolo della massoneria nell'arte e cultura a Roma postunitaria" del Prof. Gerardo Lo Russo tenutasi alla Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale alla presenza di un folto pubblico e della Dott.ssa Annalivia Villa, Direttrice della Galleria d'Arte Moderna di Roma che ha ringraziato il Professore. Parlare del periodo postunitario a Roma ha significato indagare sulle origini del nuovo stato italiano, che ha visto nella città eterna il fulcro dello sviluppo postrisorgimentale. Il ruolo della massoneria nell'arte e nella cultura ha evidenziato il contributo di Ernesto Nathan, primo grande sindaco di Roma e di altri fratelli impegnati nei vari settori del nuovo assetto politico e sociale. Ma la conferenza ha soprattutto posto in risalto l'opera sia materiale che immateriale di Ettore Ferrari, scultore, politico e massone. Tappa dopo tappa della sua vita, lo vediamo in qualità di autore di monumenti famosi come quello di Giordano Bruno a Campo dei Fiori, poi come Deputato del Parlamento artefice di proposte di leggi come il divorzio e lo stato repubblicano; infine nel ruolo di Gran Maestro della massoneria mentre intesse il progetto di sviluppo democratico e progressista ispirato ai valori più alti del pensiero mazziniano. La conferenza è stata tenuta nell'ambito di una serie di incontri dedicati agli "Artisti dell'Ottocento" e nelle sale in cui è allestita la mostra di autori di grande prestigio, molti dei quali facenti parte insieme allo stesso Ettore Ferrari dei "XXV della Campagna Romana". Dell'autore, di cui sono molto di più conosciute le opere che non il nome ed ancora meno l'esemplare comportamento di vita, si è voluto mettere in risalto la qualità progettuale posta al servizio degli ideali sociali e risorgimentali, piuttosto che la pura ricerca estetica e stilistica troppo spesso fine a se stessa. Ma Ettore Ferrari è stato anche professore e direttore dell'Accademia di Belle Arti di Roma in cui ha lasciato un segno tangibile del suo amore per la didattica e per la continua ricerca di riformare le istituzioni di Alta Cultura e dei Saperi. A lui va dato merito per i molti accadimenti progressisti raggiunti dopo decenni di battaglie politiche e culturali avvenute non solo a Roma, ma nell'intero Paese. E per capire meglio il suo pensiero guida, è stato presentato al pubblico che ha molto gradito, il testamento di iniziazione gentilmente concesso dal Servizio Biblioteca del Goi. Ettore Ferrari, Maestro d'Arte e di Vita, che ha fatto dell'esempio esperienziale il migliore messaggio da comunicare.

Rsi
Trad-Ita, giornata di studi sulla tradizione italico-mediterranea

La tradizione italico-mediterranea è stato il tema al centro del convegno Trad-Ita che si è tenuto pressi la Casa Massonica napoletana il 7 marzo. La giornata di studi, promossa dal Collegium Neapolis del Rito Simbolico Italiano, si è aperta con i saluti delle autorità massoniche locali, dell'Associate Gran Matron Rosy Guastafierro e del Gran Tesoriere del Goi Giovanni Esposito. Ai relatori del Rito simbolico italiano di varie regioni dell'Italia del Sud (Sicilia, Calabria, Puglia e Campania), moderato dal Grande Oratore Aggiunto del Rsi Enrico Franceschetti e dal Presidente del Collegium Neapolis Giuseppe Sarnella, si sono aggiunti numerosi interventi che hanno toccato temi quali la tradizione massonica musicale napoletana, il legame tra le accademie e la Massoneria e il recupero della tradizione italica operata nei primi del XX secolo. I lavori, che hanno visto la partecipazione di numerosi Fratelli del Grande Oriente d'Italia e Sorelle del Gran Capitolo delle Stelle d'Oriente provenienti da tutta Italia, sono stati conclusi dal Serenissimo Presidente del RSI Giovanni Cecconi.

Scuola
La Massoneria si presenta al liceo classico G. Nolfi di Fano

Sabato 14 marzo, presso il Liceo Classico Nolfi di Fano, Marco Rocchi, maestro venerabile della loggia "Antonio Jorio" (1042) di Pesaro e docente all'Università di Urbino ha incontrato gli studenti, nell'ambito della settimana di autogestione, per parlare di Massoneria. L'invito è arrivato dagli stessi ragazzi, che nel corso dell'anno scolastico avevano sentito parlare del ruolo della Massoneria nella diffusione del pensiero illuministico dal professor Giancarlo Iacchini, docente di Storia e Filosofia. L'incontro si è svolto in un clima di grande curiosità e attenzione. Marco Rocchi ha risposto a molte domande, che hanno spaziato dalla storia alla simbologia, fino alla delicata questione della iniziazione femminile, passando per l'inevitabile argomento della P2. Si tratta di occasioni di grande importanza, non solo per le dimensioni dell'evento, ma soprattutto per la possibilità di offrire ai giovani uno sguardo diverso sull'Istituzione, liberandoli di alcuni dei molti pregiudizi sulla Libera Muratoria. Un piccolo, ma significativo segnale.

Siena
"Cavalleria, Templari e Val d'Orcia", il 2 aprile incontro a Radicofani

"Cavalleria, Templari e Val d'Orcia". Questo il tema dell'incontro che si terrà al Teatro Costantini di Radicofani (Siena), organizzata dalla loggia "Ghino di Tacco" in collaborazione con il Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili della Toscana e il patrocinio dell Comune. Dopo i saluti del Sindaco Francesco Fabbrizzi e del Presidente del Collegio Circoscrizionale Francesco Borgognoni,prenderà il via la conferenza, cui seguirà il dibattito. A condurre sarà da Gianmichele Galassi. Vi parteciperanno: Fabio Marco Fabbri, Gerardo Lonardoni ed Alessio Varisco. Le conclusioni saranno affidate al Gran Maestro Stefano Bisi.

Per informazioni: segreteriaghinoditacco@gmail.com

Brochure

Dall'estero
Il duca di Kent rieletto Gran Maestro della Gran Loggia d'Inghilterra

L'11 marzo si è tenuta la Quarterly Annual Communication della Gran Loggia Unita d'Inghilterra. In questa occasione, il Duca di Kent è stato rieletto Gran Maestro. La Ugle ha anche annunciato che emenderà la costituzione per quanto riguarda l'uso dei documenti ufficiali (in forma scritta) e delle comunicazioni elettroniche. La notizia è riportata dalla Masonic Press Agency.

Arezzo
Il 28 marzo alla Casa Massonica "Le colonne del tempio" di Mariano Bianca

La Massoneria è un'istituzione esoterico-iniziatica che opera per il bene individuale e per il bene comune. Le sue radici, i suoi principi, la sua dottrina e le sue pratiche rituali fanno parte di una tradizione esoterica che risale ai Misteri della Grecia antica. Nel saggio "Le Colonne del Tempio" di Marino L. Bianca, pubblicato da Atanor, sono esaminate la natura e le origini della Massoneria moderna. Il libro sarà presentato sabato 28 marzo alle 17,30 presso la Casa Massonica di Arezzo, via Pescioni 2. Introdurrà i lavori il Grande Oratore Claudio Bonvecchio. Parteciperà all'incontro il presidente del Collegio circoscrizionale della Toscana Francesco Borgognoni. L'autore, che insegna Filosofia Teoretica all'Università di Siena, si sofferma anche ad esaminare i principi dell'etica massonica e la dottrina sociale della Massoneria che si basa su di essi: il lavoro che la Massoneria e i massoni compiono per il bene e il progresso dell'umanità. Tra gli altri saggi di Mariano Bianca, che dirige anche le riviste "Arketee" e "Anthropology and Philosophy", "Rappresentazioni mentali e conoscenza" (Franco Angeli, 2005), "La mente immaginale" (Franco Angeli, 2009), "Etica, eugenica e sviluppo della specie umana" (Franco Angeli, 2011). "L'oltre e l'invisibile" (Atanor).

Genova, 15 marzo 2015 (Corriere Mercantile)
Donazione dei massoni liguri alla parrocchia del Campasso

Pescara, 14 marzo 2015 (Il Centro)
Mostra all'Aurum sulla massoneria

Copyright © 2015 Grande Oriente d'Italia, Tutti i diritti riservati.


rimuovermi da questa lista