Newsletter settimanale n. 10 - 6 marzo 2015
Guarda questa email nel browser
GOI Newsletter

Il 7 marzo a Trieste
Al meeting del Goi sulla Prima Guerra Mondiale le Massonerie di sette paesi europei

"Per non dimenticare. Dalle ferite della Prima Guerra Mondiale alla ricomposizione della coscienza europea": è il titolo del convegno aperto al pubblico che si terrà a Trieste il 7 marzo alle 16, 30 (Molo IV – Sala 3) organizzato dal Grande Oriente d'Italia che ha invitato a partecipare all'evento i Gran Maestri delle Massonerie di sette paesi: Austria, Ungheria, Serbia, Croazia, Slovenia, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro. Sulla scia delle commemorazioni del centenario della Grande Guerra, il convegno (che sarà in italiano e in inglese) vuole essere un'occasione per riflettere sul passato guardando contemporaneamente al futuro in una città simbolo che, come tiene a ricordare il Gran Maestro Stefano Bisi "ha sofferto sulla propria pelle i muri eretti dall'intolleranza", ma che "ha saputo rialzarsi divenendo il ponte ideale verso i paesi dell'Est". Apriranno i lavori i presidenti circoscrizionali Paolo Volli (Friuli Venezia Giulia), Giampietro Metidoro (Veneto), Francesco Scaratti (Trentino Alto Adige). Seguiranno gli interventi dei relatori. Il Gran Maestro Aggiunto Santi Fedele dell'Università di Messina illustrerà la portata e le ripercussioni della crisi profonda determinata dallo scoppio della Grande Guerra nella coscienza civile dell'Europa, in tutte le istituzioni e i grandi organismi e all'interno della stessa Chiesa cattolica e della stessa Massoneria. Fulvio Salimbeni dell'Università di Udine coglierà l'occasione di questo evento dal respiro internazionale per lanciare la proposta di una commissione mista di specialisti che elabori un testo condiviso di storia della Grande Guerra da mettere a disposizione dei giovani. Il giornalista Luciano Santin si soffermerà sul ruolo di Trieste, epitome di quella che a inizio '900 fu l'Europa e che resta, a suo dire, ancor oggi un buon punto d'osservazione per cogliere alcune dinamiche che potrebbero ripresentarsi. Veronica Toso dell'Università di Venezia approfondirà il ruolo svolto durante i terribili anni del conflitto dalle donne, che presero il posto dei loro mariti, figli e padri in tutti i settori della vita pubblica e privata, svolgendo mansioni anche rischiose. Concluderà il Gran Maestro Bisi. In mattinata è prevista una visita al Sacrario militare di Redipuglia, dove verrà deposta una corona in memoria dei soldati caduti durante la Prima guerra mondiale. Altre due corone con le insegne delle Massonerie partecipanti verranno portate nel cimitero austro-ungarico e su Monte San Michele dove i Gran Maestri presenti pronunceranno le loro allocuzioni. Seguirà un tour nelle gallerie-bunker che si trovano nell'area che fu teatro dei combattimenti.

Il Programma

Brochure Convegno

Abstract dell'intervento di Santi Fedele (Università di Messina)

Abstract dell'intervento di Veronica Toso (Università di Venezia)

Abstract dell'intervento di Luciano Santin (Giornalista)

Abstract dell'intervento di Fulvio Salimbeni (Università di Genova)

Gran Loggia 2015
"Insieme per ascoltare e ascoltarci", l'Onlus Ipaea debutta con la Fism a Rimini

Insieme per ascoltare e ascoltarci. La Onlus Ipaea di Cosenza, in prima linea per combattere i problemi di chi è affetto da patologie legate all'udito, sarà presente alla Gran Loggia di Rimini che si terrà dal 10 al 12 aprile al Palacongressi e che è dedicata quest'anno al tema "Il coraggio delle idee, la costanza delle azioni". L'associazione debutterà con la Fism, la Federazione Italiana di Solidarietà Massonica, istituita nel novembre 2014 e impegnata verso i più deboli, che quest'anno coordinerà la tradizionale Expo dedicata ai diritti e alla solidarietà in cui associazioni umanitarie, interne al Grande Oriente d'Italia, testimoniano il loro impegno benefico per chi soffre e per la tutela dei diritti fondamentali dei più bisognosi. Per sensibilizzare l'opinione pubblica su un problema così sottovalutato come quello della disabilità comunicativa sia nella fascia adulta che in quella infantile, l'Ipaea il 25 febbraio scorso ha organizzato un convegno che si è tenuto alla Casa delle Culture della città calabrese, dove ha sede, dedicato al tema "L'impianto cocleare e la qualità della vita" nel corso del quale è stata sottolineata l'importanza assoluta di effettuare screening neonatali per arrivare a diagnosi precoci e le possibilità offerte agli audiolesi dalle nuove tecnologie e dalle nuove terapie riabilitative.

Gran Loggia 2015
Sulle "Verdi Note" del coro delle voci bianche di Fabriano

Le "Verdi Note", celebre coro di voci bianche di Fabriano si esibirà alla Gran Loggia di Rimini, in programma dal 10 al 12 aprile, per l'apertura pubblica del Tempio previsto il primo giorno di attività. Mezzosoprano Beatrice Mezzanotte, al pianoforte Paola Taticchi, tromba Mattia Zepponi, percussioni Elisabette Eutizi e Emanuele Kanani, glockenspil e clarinetto Ester Nicoletta Puzzillo, direttrice Milly Balzano. La relatrice e ricercatrice della parte storia introduttiva al concerto sarà Romina Mattioni. L'arrangiatore Marco Balzano mentre la gestione del management sarà di Roberta Mattioni. Nato su iniziativa del Gruppo Corale Santa Cecilia di Fabriano per promuovere il canto tra i più piccoli, "Le Verdi Note" comprende in totale 40 elementi con i Teen Voice e Piccoli...d'in canto di recentissima formazione. Ha debuttato nel 1999 con uno storico concerto di Natale al teatro "Gentile", al quale seguì nel giugno del 2000 il concerto di Primavera. Due eventi che segnarono l'inizio per "Le Verdi Note" di una fortunata ascesa. Il coro ha continuato infatti ad affermarsi partecipando a varie manifestazioni e conquistando riconoscimenti importanti. I bambini e i ragazzi coinvolti in questa preziosa iniziativa sostengono con le loro esibizioni l'educazione e la formazione scolastica di loro coetanei africani attraverso l'adozione a distanza. Il coro "Le Verdi Note" è su youtube nel canale "Le Verdi Note di Fabriano".

www.youtube.com/user/leverdinote

Firenze
"Accordi di Libertà" a Palazzo dei Visacci

Dopo la presentazione a Palazzo Giustiniani, il 29 ottobre, che è stata occasione per la massima autorità del Grande Oriente d'Italia, di un ritorno, in veste ufficiale, nella storica sede della Massoneria italiana, "Accordi di libertà", il volume fotografico della Fondazione Allori, che ripercorre le tappe della firma del Concordato dello Stato italiano con il Vaticano nel 1984 e l'avvio delle intese con le altre confessioni religiose, è stato presentato il 28 febbraio scorso nella Casa massonica di Firenze, a Palazzo dei Visacci. A organizzare l'incontro il Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili della Toscana e il Consiglio dei Maestri Venerabili della città. Ha aperto l'iniziativa Francesco Borgognoni, presidente del Collegio Circoscrizionale e sono interventi il saggista Guglielmo Adilardi e il Gran Maestro Onorario, Mauro Lastraioli, che facendo riferimento all'incontro dedicato al libro che si è svolto a Roma, ha rievocato la storia di Palazzo Giustiniani, oggi sede del Senato, che Mussolini sottrasse con la forza al Grande Oriente d'Italia, auspicando che in un tempo non lontano, possa ospitare un Museo Storico della Massoneria a testimonianze delle tante battaglie per la libertà che essa ha combattuto.

L'eresia del pensiero
La loggia "Pitagora" di Taranto ha ricordato Giordano Bruno

L'eresia del libero pensiero: a questo tema è stata intitolata la tornata organizzata il 18 febbraio a Taranto dalla loggia "Pitagora" (856) per ricordare il filosofo e scrittore Giordano Bruno, condannato dall'inquisizione per eresia e arso sul rogo il 17 febbraio del 1600 in piazza Campo de' Fiori a Roma. Nel tempio oltre 70 Fratelli. Tra loro anche il consigliere dell'Ordine Arturo Rossano, il presidente circoscrizionale Antonio Mattace Raso, il vicepresidente Luigi Fantini i maestri venerabili Antonio Loiotine della "Saggezza trionfante" (984) di Bari, Everardo Zilio della "Atanor Italia" (1155) di Taranto. Ha aperto i lavori Paolo Ciaccia, venerabile della loggia ospite. A conclusione è stato proiettato un video con citazioni dal film "Giordano Bruno" di Montaldo e messa in scena una riduzione dell'atto unico di Gerardo Picardo "La pietra della bellezza", un testo la cui prefazione è firmata dal Grande Oratore Claudio Bonvecchio.

Taranto
Innalzate le colonne della "Anemos Pistis", la tredicesima loggia della città

Il 21 febbraio scorso a Taranto la 13° loggia che porta il nome di "Anemos Pistis", che significa Vento di Fiducia ed è registrata con il numero 1479 ha innalzato le colonne, in una location speciale: la Masseria "La Gravinella", dove è stato allestito il tempio che ha accolto oltre cento Fratelli provenienti da tutta la regione. Il presidente del Collegio Circoscrizionale Antonio Mattace Raso ha presieduto la cerimonia di consacrazione, consegnando al maestro venerabile Claudio Clary , la Bolla di Fondazione e il Maglietto ed esprimendo grande soddisfazione per la nascita della nuova officina che arricchisce l'Oriente di Taranto e il Grande Oriente d'Italia. I lavori si sono svolti in un clima di grande emozione. Alla cerimonia ha preso parte il Secondo Gran Sorvegliante Pasquale La Pesa insieme ad altri dignitari del Goi.

Benevento
Tornata rituale della "Federico Torre" con il Gran Maestro Bisi

Il dialogo è stato il filo rosso della tornata rituale della "Federico Torre" (1287) di Benevento che si è tenuta nella Casa Massonica il 21 febbraio. Moltissimi i Fratelli della Circoscrizione di Campania-Basilicata e della Puglia presenti all'evento, il primo del genere organizzato in terra sannita al quale un Gran Maestro ha scelto di partecipare. Ha introdotto i lavori il maestro venerabile Luigi Diego Perifano, che ha ricordato la vicinanza di ispirazioni ed intenti della Comunione beneventana al Gran Maestro Stefano Bisi, nel segno di un comune impegno iniziato più di cinque anni fa, quando Bisi, Fratello onorario della officina, ricopriva la carica di Presidente del Collegio Circoscrizionale della Toscana. Ad approfondire il tema della serata è stato l'oratore Quirino Tirelli. Dopo gli interventi di Luigi Nunziato e Piero De Angelis, Gran Rappresentanti del Goi, di Livio De Luca, Presidente del Collegio Campania/Basilicata, ha concluso la tornata Stefano Bisi che, rifacendosi alla tavola architettonica tracciata nel corso della seduta, ha sottolineato come il dialogo sia il tratto distintivo delle discussioni dei massoni in Loggia e come la più preziosa dote dei liberi-muratori sia proprio la propensione ad esso, l'accettazione del confronto, l'assunzione del punto di vista altrui, l'esporre il proprio pensiero parlando uno alla volta e rifuggendo da protagonismi e scontri dialettici fini a se stessi.

Pistoia
Il 10 marzo a Montecatini Terme tornata a logge riunite

Tornata a logge riunite in grado di apprendista il 10 marzo a Montecatini Terme delle officine della provincia di Pistoia. L'appuntamento è alle ore 20 al Palazzo dei Congressi. Interverrà il Gran Maestro Stefano Bisi.

Pescara
"Musica, poesie, pensieri, racconti di una ricerca senza fine", il 14 marzo a Francavilla al mare

L'associazione Ariel 1252, espressione dell'omonima loggia abruzzese, ha organizzato per sabato 14 marzo a Francavilla al mare, Pescara, un happening, opera dei propri iscritti, dal titolo "Musica, poesie, pensieri, racconti di una ricerca senza fine", che verrà interpretata dal maestro Mario Massari, attore teatrale e cinematografico, accompagnato da Franco Mezzena e Nancy Barnaba, due violinisti di fama internazionale. L'evento, aperto ai familiari dei Fratelli che avranno piacere a parteciparvi, avrà luogo in una sala riservata del ristorante "Il Cenacolo" (viale Duca degli Abruzzi,39). L'appuntamento è per le ore 19.

Locandina

Curriculum

Informazioni

Seminario a Roma
14-15 marzo, due giorni dedicati all'esperienza onirica

L'esperienza onirica fa parte della nostra vita e occupa molte ore di una giornata. Portarci la nostra attenzione e imparare a decodificare il suo linguaggio metaforico, può rendere la nostra vita stupefacente e più completa. Attraverso i sogni, accediamo a dei campi informativi oltre lo spazio/tempo, che possono ampliare la nostra prospettiva nello stato di veglia, stimolare la nostra inventiva e intuizione, risolvere problemi che sembrano insolubili da un punto di vista razionale. Integrare la dimensione onirica alla vita di veglia, ci porta a vivere in un mondo più colorato, più significativo e più straordinario di quanto ci appare. Il seminario, che sarà tenuto da Marie Noelle Urech e che è promosso dalla rivista "L'Eterno Ulisse" si terrà a Roma il 14 e il 15 marzo presso l'Associazione di Promozione Sociale "La Primula", via della Cisa, 1. L'obiettivo è l'insegnamento di metodi per l'interpretazione dei sogni e per la loro programmazione (incubazione) col fine di sollecitare risposte creative dal nostro "Essere profondo" su conflitti o problemi in cerca di soluzione.

Brochure

Biblioteca Grande Oriente
In dono dal Grande Oratore antico volume sulle Cinque Giornate di Milano

Lo splendido volume "Le Cinque Giornate di Milano nelle poesie, nelle caricature, nelle medaglie del tempo" di Carlo Romussi, pubblicato a Milano dall'Editore Ronchi nel 1894, è una delle migliori pubblicazioni sull'argomento; il libro è corredato da una serie di figure in bianco e nero e tavole, per lo più a colori, che riproducono facsimili di caricature del 1848 e ne fanno un vero e proprio repertorio. L'insurrezione milanese è raccontata attraverso testimonianze contemporanee che articolano le fasi di svolgimento della rivolta: la preparazione, le barricate, i canti della vittoria, la catastrofe.Carlo Romussi, scrittore e uomo politico, nato a Milano nel dicembre del 1847 e ivi morto il 2 marzo 1913 è autore di diverse commedie e romanzi nel corso degli anni '70 e fondatore della Società storica lombarda; nel 1870 entra a far parte della redazione de Il Secolo di Milano, diretto da Ernesto Teodoro Moneta. Dapprima come critico teatrale, poi come addetto alla cronaca cittadina ed infine quale direttore dal 1896 al 1909, contribuisce a far diventare il giornale il più diffuso e moderno quotidiano italiano, il più fedele interprete dei ceti medi della città e l'organo-partito per eccellenza della corrente radicale in continua e aspra polemica con il partito moderato milanese. Amava la propria città e ad essa dedicò le sue principali opere: Milano nei suoi monumenti (Milano 1875); Il Duomo di Milano (ivi 1902); Garibaldi nelle medaglie del Museo del Risorgimento di Milano (ivi 1905).Il volume proviene dalla biblioteca personale del professor Claudio Bonvecchio, Grande Oratore del Goi, che lo ha donato alla Biblioteca del Grande Oriente d'Italia; quest'ultima riceve numerosi volumi in dono, per lo più novità e lavori di Logge, sicuramente non così preziosi. Se quest'esempio fosse seguito da molti altri il patrimonio librario a disposizione dei fratelli crescerebbe di gran lunga.

Fotografia
Al via la terza edizione del premio Italian Liberty

"La bellezza salverà il mondo". Sono le parole di Fedor Dostoevskij, ma anche il motto del terzo concorso fotografico a partecipazione gratuita "Italian Liberty", nato per rendere omaggio all' "Art Nouveau" italiano: ville, palazzi, monumenti, sculture ed arti applicate. Partendo da queste premesse, il concorso fotografico Italian Liberty intende rappresentare un'occasione unica per appassionare tutti alla bellezza ed ai valori di cui questo stile è portatore. L'idea è del giovane riccionese e grande esperto d'arte Andrea Speziali, che è riuscito a dare vita a un grande movimento di interesse che coinvolge pubbliche amministrazioni e privati per censire immobili storici in Italia sul portale web www.italialiberty.it con contenuti nuovi ogni giorno. Sul sito è possibile ammirare un patrimonio digitale unico: edifici e opere d'arte oltre a scoprire gli itinerari Art Nouveau proposti dal team Italia Liberty. Giovani e meno giovani, professionisti e dilettanti, ragazzi e classi delle scuole di ogni ordine e grado, associazioni, enti pubblici e privati, italiani e stranieri: tutti possono partecipare al concorso fotografico "Italian Liberty". Dopo il grande successo ottenuto dalle edizioni precedenti, la terza permetterà a chiunque di raccontare il Liberty in Italia sia con fotografie (massimo 30) che con la tecnica del video (solo 1 filmato). Una ulteriore categoria è stata aggiunta in questa edizione: "The World Art Nouveau" riservata alle opere Liberty all'estero, di cui sarà possibile presentare 20 fotografie. La sezione è stata aggiunta grazie alla collaborazione con prestigiose istituzioni straniere quali European Route, Barcellona, Magazine Coup De Fouet, Rèseau Art Nouveau Network, Victor Horta Museum. Saranno premiati venti finalisti: 12 per la categoria fotografica Italian Liberty, 3 per il video e 5 per la categoria "The World Art Nouveau". Al concorso Italian Liberty, diretto da Andrea Speziali ed organizzato da Aitm Art, con il patrocinio dell'Enit e altre prestigiose istituzioni, è possibile iscriversi gratuitamente a partire dal 2 marzo fino al 31 ottobre 2015, per informazioni visitare www.italialiberty.it/concorsofotografico e per altre informazioni scrivere a info@italialiberty.it, oppure telefonare al +(39) 011.207.2347.

Download Foto

Riviste
Sono usciti i numeri 3 e 4 de "Il Laboratorio"

I numeri 3 e 4 de "Il Laboratorio", la rivista di studi massonici ed esoterici del Collegio Circoscrizionale della Toscana, sono consultabili on line sulle news del Collegio e sul sito del Collegio stesso. La pubblicazione in formato cartaceo è disponibile presso la sede del Collegio, in Borgo degli Albizi 18 a Firenze oppure nei locali della Casa Massonica. "Il Laboratorio" sarà anche al Palacongressi di Rimini per la Gran Loggia 2015 nell'area 'Fiera del Libro'.

Leggi la rivista

Artisti dell'800
Il ruolo della Massoneria nell'arte e cultura post unitaria a Roma

Appuntamento l'11 marzo alla Galleria d'Arte Moderna di Roma con Gerado Lo Russo che terrà una conferenza alle 17 su "Il ruolo della Massoneria nell'arte e cultura post unitaria a Roma". E' il 1870 e la Capitale dell'Italia Unita vive le diverse tendenze culturali e politiche tra cattolici e laici, monarchici e repubblicani, conservatori e progressisti e si avvia a divenire la metropoli moderna che tutti si aspettano. La Massoneria con il sindaco Nathan, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, segna la rinascita della città eterna, ma c'è un personaggio presente in tutte le alterne vicende poiché incarna contemporaneamente il ruolo dell'artista, del politico e del massone: Ettore Ferrari, che succederà a Nathan alla guida del Grande Oriente. Seguendo le sue tracce, si vedono realizzate le maggiori opere materiali e immateriali degli ideali postunitari: Palazzo delle Esposizioni, monumenti a Giordano Bruno, a Mazzini e ai personaggi simbolo, ma soprattutto si possono ripercorre i movimenti sociali, culturali e politici della nuova era laica e repubblicana. Lo Russo per la preparazione della conferenza si è avvalso della collaborazione del Servizio Biblioteca del Grande Oriente d'Italia.

La locandina

Sullo scaffale
"L'alambicco di Lev Nikolaevič" di Raffaella Faggionato

"L'alambicco Lev Nikolaevič" di Raffaella Faggionato ricostruisce la complessa genesi di "Guerra e pace" attraverso il prisma costituito dal tema "Massoneria" e vengono ripercorsi contatti, conoscenze e letture che condussero Lev Tolstoj a indagare e ad appassionarsi al mondo massonico, ai suoi rituali, alle idee e soprattutto al linguaggio simbolico delle scienze ermetiche che per mezzo della massoneria penetrarono in Russia. Attraverso l'analisi e la comparazione delle varianti che costituiscono l'avantesto di "Guerra e pace", molte delle quali inedite e mai studiate, l'autrice ha seguito l'evoluzione del tema massonico nel romanzo nei sette anni della sua gestazione. Fogli, foglietti, varianti e brutte copie coprono infatti un arco di tempo che va dal 1863 al 1869, un periodo durante il quale l'opera ha cambiato titolo, struttura, impianto ideale, durante il quale sono cambiati i personaggi, e sono cambiati la scrittura, lo stile e la tecnica narrativa di Tolstoj. Man mano che procedette nella scrittura, egli fu sempre più affascinato dalle infinite possibilità narrative racchiuse nei simboli ermetici: la fenice che risorge dalle proprie ceneri, la rinascita dalla putrefazione della carne, il trapassare dalla nigredo all'albedo nell'opus alchemico, la pietra filosofale, la sapienza dei numeri... L'impianto del romanzo, edito da sotto la suggestione della ritualità massonica e del linguaggio dell'alchimia e della cabala, scivola su un piano simbolico, diventa un modo di riflettere sulla vita e sulla morte, su libertà e necessità, su amore terreno e celeste attraverso la creazione di figure letterarie piene di fascino. Questo libro, pubblicato da Viella, offre una chiave di lettura nuova e originale (non solo in ambito italiano) del romanzo tolstoiano e della visione del mondo di Tolstoj nel suo complesso basandosi sullo studio dei materiali d'archivio e dei manoscritti dello scrittore. Pur avendo un impianto scientifico, il carattere discorsivo e la veste non accademica fanno sì che l'opera si rivolga anche al lettore non specialista e l'autrice per facilitare la lettura ha suddiviso ogni capitolo in snelli paragrafi di due-tre pagine, dedicati a singoli aspetti, figure, episodi, immagini in modo che ogni paragrafo non solo costituisca il tassello di un mosaico, ma abbia anche una sua autonomia e un significato a sé stante per cui può essere letto singolarmente.

Libri
Su Erasmonotizie.it sarà possibile acquistare volumi di interesse massonico

Sul nuovo sito del Goi Erasmonotizie.it sarà possibile acquistare libri di interesse massonico. I volumi presenti in questo spazio e-commerce saranno anche in esposizione alla Gran Loggia 2015 di Rimini nello stand Erasmonotizie.

Erasmonotizie.it

Libri
"L'età oscura. Attualità di René Guénon" di Cognetti. La presentazione il 19 marzo a Firenze

Sarà presentato il 19 marzo a Firenze il saggio "L'età oscura. Attualità di René Guénon" di Giuseppe Cognetti pubblicato da Triquetra con allegato un cd musicale dal titolo "Aurora" dello stesso autore del libro. L'appuntamento è alle 18 nella libreria Ibis di via dei Cerretani 16. Oltre all'autore parteciperà all'evento come relatore anche il filosofo e Grande Oratore del Goi Claudio Bonvecchio docente all'Università Insubria.

Roma, 06 marzo 2015 (AgenParl)
Trieste, Goi: domani meeting "Grande Guerra, per non dimenticare"

Ferrara, 05 marzo 2015 (Il Resto del Carlino)
Si è spento a 92 anni il decano della Massoneria

Ferrara, 05 marzo 2015 (La Nuova Ferrara)
Morto Giorgio Valentini, decano della massoneria

Napoli, 03 marzo 2015 (Bell'Italia)
L'apogeo del barocco sul corpo del Cristo velato

Milano, 03 marzo 2015 (Internazionale)
La fame a Milano

Torino, 02 marzo 2015 (La Stampa)
La statua a Giordano Bruno, storia di un monumento maledetto

Firenze, 02 marzo 2015 (Bloogger.it)
Accordi di Libertà: fra cronaca e storia a trent'anni dal Concordato

Cosenza, 01 marzo 2015 (Il Quotidiano del Sud)
Bambini audiolesi, esperti a confronto

Roma, 01 marzo 2015 (QG)
Sulla Loggia

Arezzo, 28 febbraio 2015 (Corriere di Arezzo)
Massoneria, Orchestra aretina e Attesti suonano per il Goi

Cosenza, 27 febbraio 2015 (CN 24)
Ipaea, convegno "Impianto cocleare e qualità della vita"

Trieste, 27 febbraio 2015 (Corriere di Puglia e Lucania)
Il 7 marzo meeting del Goi con i Gm dei paesi dell'est europeo

Cosenza, 27 febbraio 2015 (Nòtia.it)
Cosenza: "Insieme per Ascoltare ed Ascoltarci" il sogno della Onlus Ipaea

Cosenza, 27 febbraio 2015 (Ottoetrenta)
"Dite loro che non sono soli": il messaggio di speranza del convegno "Impianto cocleare e qualità della vita"

Copyright © 2015 Grande Oriente d'Italia, Tutti i diritti riservati.


rimuovermi da questa lista