Newsletter settimanale n. 19 - 08 maggio 2015
Guarda questa email nel browser
GOI Newsletter

Alghero
Insieme per un mondo meraviglioso. La Massoneria della gioia e della condivisione dei valori. Appuntamento il 9 maggio

In occasione del XX anniversario della ricostituzione della loggia algherese "Vincenzo Sulis" (1143) il prossimo 9 maggio sarà celebrata ad Alghero la cerimonia di gemellaggio con la Loggia "Mare Nostrum" (25) di Taragona che appartiene alla Gran Loggia di Spagna. Alla cerimonia parteciperanno il Gran Maestro Stefano Bisi, accompagnato dal Gran Segretario Michele Pietrangeli, e il Gran Maestro spagnolo Oscar de Alfonso Ortega, recentemente nominato presidente della Confederazione Massonica Interamericana, insieme al Gran Maestro provinciale della Catalogna Carles Font. Tutta la circoscrizione sarda è invitata a partecipare. I lavori rituali in grado di apprendista avranno inizio a Quartè Sayal (Lungomare Garibaldi) dopo le operazioni di registrazione alle ore 16:30 e termineranno alle 20:30.

Brochure

Manifesto (Italiano)

Manifesto (Catalano)

Manifesto (Castigliano)

Torino
Il 17 maggio al Salone del Libro il Gran Maestro Bisi

Al Salone del Libro di Torino, che apre i battenti il 14 maggio al Lingotto e che quest'anno è dedicato al tema "Le Meraviglie d'Italia", si parlerà anche di Libera Muratoria. "Stato, Laicità, Massoneria" sarà l'argomento al centro dell'incontro in calendario per il 17 maggio alle ore 19 al quale parteciperà il Gran Maestro Stefano Bisi, insieme ad Antonio Binni, Gran Maestro della Gran Loggia d'Italia degli Alam.

La nostra storia
Il grande poeta spagnolo Garcia Lorca ucciso dal regime di Franco perché massone, socialista e gay

Era "socialista, massone appartenente alla loggia Alhambra" con il nome di Omero e "praticava l'omosessualità e altre aberrazioni". Per questo il grande poeta e drammaturgo spagnolo Federico García Lorca venne fucilato dai franchisti all'alba del 19 agosto 1936 e gettato in una tomba senza nome a Fuentegrande de Alfacar nei dintorni di Víznar, vicino Granada. L'emittente radiofonica Ser e il sito Eldiario.es hanno ritrovato il documento compilato, 29 anni dopo la fucilazione di Garcia Lorca, dalla terza brigata regionale di investigazione della polizia di Granada. Si tratta di un documento di notevole importanza storica perché di fatto presuppone il riconoscimento, per la prima volta, da parte della dittatura del generale Francisco Franco dell'assassinio del grande poeta. Venne preparato dalla polizia nel 1965 per rispondere alla petizione inoltrata dalla giornalista francese Marcelle Auclair all'ambasciata spagnola a Parigi. La petizione fu trasmessa al ministro degli Esteri dell'epoca, Fernando María Castiella, il quale sollecitò il ministro dell'Interno ad avviare una ricerca negli archivi per cercare riferimenti alla morte del poeta. "Il Glorioso Movimiento Nacional lo sorprese" a Granada, nell'estate del 1936, si legge nel documento inedito della polizia franchista, dove era arrivato da alcuni giorni, "procedendo da Madrid". Il poeta si era rifugiato in casa di amici, dove venne arrestato. Dopo il fermo, Garcia Lorca fu portato in prefettura e poi fucilato.

Il documento: http://cadenaser.com/ser/2015/04/22/cultura/1429721554_396463.html

Trento
Lavorare per il bene e il progresso dell'umanità. Il Grande Oratore alla tornata della "F. Filos"

"Lavorare per il bene e il progresso dell'Umanità", questo il tema della tornata in grado di apprendista tenuta il 30 aprile a Trento dalla loggia "Francesco Filos", alla quale è intervenuto il Grande Oratore, Claudio Bonvecchio, che alla presenza di tantissimi Fratelli, nella tavola che ha tracciato, ha ricordato come i massoni debbano operare sia all'interno del Tempio, sia portando i loro ideali nel mondo profano con coraggio e determinazione, riservando particolare attenzione ai giovani che devono costituire la struttura futura dell'Istituzione. La serata si è conclusa con un'agape.

Terni
La loggia "J. W. Goethe" celebra i 30 anni dalla fondazione

La loggia "J.W.Goethe" di Terni oggi, 8 maggio, ha celebrato i 30 anni dalla sua fondazione con "Più Luce", una manifestazione ospitata nella nella sala blu di Palazzo Gazzoli. L'iniziativa, organizzata in collaborazione con il Servizio Biblioteca del Grande Oriente d'Italia, è stata promossa dal Grande Oriente d'Italia, dal Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili dell'Umbria, dal Consiglio dei Maestri Venerabili dell'Oriente della città e patrocinata dal Comune. Tra gli interventi quello del sen. Leopoldo Di Girolamo, Sindaco di Terni e Presidente della Provincia, di Antonio Perelli, Presidente del Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili dell'Umbria, di Luca Castiglione, maestro venerabile dell'officina e Presidente del Consiglio dei Maestri Venerabili. Alle ore 16,30 l'incontro, moderato da Giovanni Amolini, presidente della Commissione Cultura del Collegio Circoscrizionale dei dell'Umbria, sul tema "Goethe, l'artista, l'iniziato" con la partecipazione di Bernardino Fioravanti (Grande Bibliotecario del Grande Oriente d'Italia), e Gianluca Paolucci (Università Roma Tre). Subito dopo, la proiezione, in prima assoluta, dell'opera multimediale "Dal gorgo delle nuvole, la luce", realizzata da Francesco Pullia (testi), Pierpaolo Fratticcioli (musiche), Carlo Benedetti (art visual). Per ricordare l'evento, grazie a Poste Italiane, in concomitanza con lo svolgimento dei lavori, operativo a Palazzo Gazzoli uno speciale annullo postale per gli appassionati filatelici.

Perugia
Armonie nel tempio. La Casa Massonica aperta al pubblico appassionato di musica

Armonie nel tempio con il Quartetto Saxophone e Todini. La Casa Massonica di corso Cavour a Perugia su iniziativa del Collegio dei Maestri Venerabili della città e del Collegio circoscrizionale ha aperto i battenti al pubblico appassionato di musica con il primo, e applauditissimo, di tre concerti: overture di Bach e in ultimo un trascinante dittico del Fratello Gershwin, Summertime e I got rhythm; in mezzo una miriade di piccoli pezzi, da Singelée e Matita, a Marco Ciccone, ai due autori al debutto Antonio d'Antò, con Capri e Paolo Rosato con "Tanato". E' seguita poi la visita guidata della Casa, che si trova nell'antico edificio delle "orfanelle", acquisito dal Grande Oriente negli anni Novanta, un interessante plesso architettonico, che venne costruito a due passi dal palazzetto dell'Inquisizione che si affaccia sulla piazza oggi intitolata a Giordano Bruno. Il prossimo appuntamento è per sabato 16 maggio alle ore 12 con il duo chitarra e violino di Francesco di Giandomenico e di Paolo Castellani.

Dalla parte giusta
Emilia Romagna. Acacia dona defibrillatori

L'associazione Acacia, costituita da Fratelli dell'Emilia Romagna, già attiva da alcuni anni, ha voluto ulteriormente sottolineare la propria presenza nel territorio attraverso gesti di solidarietà in quello spirito di umanità e fratellanza che si concretizza nel fare agli altri quello che si vorrebbe fosse fatto a noi stessi. Sono stati acquistati tre defribrillatori di cui il primo è stato già donato al Comune di Parma, nel corso di una breve cerimonia e destinato alla piscina. Il secondo apparecchio verrà donato a Modena con la stessa destinazione, il terzo a Forlì. Nel limite delle risorse della associazione, frutto unicamente delle quote sociali e della generosità dei Fratelli, Acacia ha inoltre "adottato" idealmente due gemellini, cercando nel possibile di sopperire ai loro più urgenti bisogni.

Dalla parte giusta
La "Washington" di Cisano sul Neva premia gli alunni della "Giancardi"

La loggia "George Washington" di Cisano sul Neva (Savona) ha premiato i migliori alunni del "Giancardi" di Alassio con borse di studio finalizzate al perfezionamento delle lingue straniere. A vincere l'ambito premio, una vacanza studio in Inghilterra, è stata Isabel Molotzu della classe quarta pasticceria, mentre si sono aggiudicati un corso di perfezionamento di una lingua straniera a scelta gli allievi: Nico Gazzano, Gabriel Forlini, Annalisa Barba, Veronica Ramaj, Sofi Zaynab e Nicola Viola, studenti delle altre sezioni delle classi quarte. L'idea di organizzare per le classi, che hanno nei loro programmi di storia la Massoneria, previsto dal piano di studi in relazione all'Illuminismo, un concorso consistente nella stesura di un tema che trattasse l'oggetto del raccordo disciplinare è nata dall'incontro con i ragazzi che, preparati dai loro insegnanti e documentati sull'argomento, hanno posto molte domande interessanti e precise sul ruolo che la Libera Muratoria, nelle sue diverse espressioni, ha rivestito dalla sua nascita, fatta risalire anche a prima del XVIII secolo, fino ai giorni nostri. Nonostante l'iniziativa abbia suscitato qualche polemica, soddisfatto il preside, secondo il quale "si è voluto fornire agli studenti la possibilità di conoscere da vicino e direttamente le tematiche legate all'argomento, proprio perché il compito della Scuola è quello di aprire le menti dei ragazzi, senza preconcetti, in cerca di un nuovo Illuminismo, di cui anche oggi si sente tanto la necessità".

Firenze
Da oggi al 10 maggio Simposio Internazionale delle logge "Europa" dedicato alla solidarietà

Da oggi 8 maggio al 10 si tiene a Firenze il consueto appuntamento annuale del Simposio Internazionale delle Logge massoniche "Europa", giunto alla ottava edizione e organizzato dalla "Europa 92" (1078) del capoluogo toscano con il proprio Maestro Venerabile Silvio Campigli. All'evento, che coincide con la ricorrenza dei 150 anni di Firenze Capitale e dei 750 anni della nascita di Dante Alighieri, partecipano tutte le 19 officine che vi aderiscono, rappresentative di 11 Paesi: Italia, Austria, Francia, Romania, Serbia, Ungheria, Bosnia-Hertzegovina, Grecia, Spagna, Belgio e Germania. Germania. Presente anche il Secondo Gran Sorvegliante Pasquale La Pesa. Il tema scelto è: "Europa dei Popoli e delle Nazioni: Solidarietà e Progetti Comuni". Il Simposio delle Logge "Europa" - evento nato nel 2008 grazie all'intuizione di Luigi Liverani di Riccione, presidente dell'Isel, e al sostegno degli altri maestri venerabili delle altre logge fondatrici, aventi tutte il titolo distintivo "Europa" (Fausto Scheggi, "Europa 92" 1078 di Firenze; Mario Porcu, "Europa" 1165 di Cagliari; Eric Tedeschi, "Chaine d'Union Europeenne" 183 di Longwy, Francia; Christian Türk della "Europa zu Neuen Welten" di Vienna, Austria; Vladimir Dumitru, "Europa Unita" 27 di Bucarest, Romania). Ad aprire l'evento l'incontro dei Fondatori e dei maestri venerabili in carica in rappresentanza delle logge partecipanti e sotto il coordinamento del segretario esecutivo Flavio Bindi della loggia "Europa 92" di Firenze. In agenda i progetti di solidarietà che ciascuna loggia aderente all'Isel è tenuta a proporre, nell'obiettivo di concordare un'azione concreta su scala europea, attraverso l'adozione di un progetto comune di solidarietà. All'evento pubblico, ospitato nei saloni dell'Hotel Mediterraneo (Firenze, Lungarno del Tempio) sabato 9 maggio a partire dalle ore 9:30, è prevista la partecipazione di numerose personalità del mondo istituzionale; lo stesso giorno, alle ore 17:30 si apriranno le Porte del Tempio per i Lavori Rituali.

Programma

Palmi
Per colloquia aedificare. Tre incontri dedicati a "Libera Muratoria e periferie esistenziali"

Libera Muratoria e periferie esistenziali. La quindicesima edizione di "Per colloquia aedificare", l'ormai tradizionale appuntamento organizzato dalla "Pitagora 29 agosto"(1168) di Palmi, è dedicato alla costruzione della speranza per chi vive ai margini della società, dalla quale è stato escluso. Il primo appuntamento è l'8 maggio alle ore 19 nella Casa Massonica. Interviene Mario Saccomanno, consigliere dell'Ordine. I prossimi due eventi avranno luogo il 9 ottobre e il 13 novembre e vedranno rispettivamente la partecipazione di Giovanni Greco, oratore del Collegio circoscrizionale dell'Emilia Romagna e del Gran Maestro Aggiunto Sergio Rosso.

Firenze
"Storia e Umanità al tempo di Firenze Capitale". Iniziativa dell'Istituto Salvini per il 9 maggio

L'Istituto Lino Salvini presenta il 9 maggio (ore 11:00) nella sede regionale della Massoneria toscana di Borgo Albizi il libro "Storia e Umanità al tempo di Firenze Capitale". L'iniziativa si svolge nell'ambito delle celebrazioni del 150° anniversario di Firenze Capitale. Parteciperanno Eugenio Giani, presidente del Comitato Firenze Capitale; Paolo Giuntini, presidente dell'Istituto Salvini, Giovanni Stefanelli, presidente del Consiglio dei maestri venerabili di Firenze e Francesco Borgognoni presidente del Collegio Circoscrizionale della Toscana.

Pescia
Tra storia e fantasia, Pinocchio e il significato di una favola universale. Incontro il 9 maggio alla Fondazione Collodi

Gli storici Guglielmo Adilardi e Cosimo Ceccuti, quest'ultimo presidente della Fondazione Spadolini, porteranno contributi all'incontro in programma il 9 maggio (ore 16) presso la Fondazione Nazionale Carlo Collodi che ha sede a Collodi a pochi chilometri da Pescia. Un'occasione speciale per parlare della storia d'Italia e del burattino più famoso del mondo che nell'Expo 2015 è ambasciatore della Regione Toscana. Luciano Angeli, consigliere dell'Ordine, introduce la conferenza che sarà moderata da Francesco Borgognoni, presidente del Collegio circoscrizionale della Toscana. In apertura porteranno saluti Pierfrancesco Bernacchi, segretario generale della Fondazione Carlo Collodi e Francesca Giurlani, preside dell'Istituto Tecnico Agrario "D. Azzillotti" di Pescia.

Macerata
Viribus unitis. Convegno delle società iniziatiche

Viribus unitis. Riunire ciò che è sparso. Sabato 9 maggio a Macerata si terrà il convegno delle società iniziatiche. L'appuntamento è alle 15,30 presso la Società Filarmonico Drammatica, via Antonio Gramsci, 30. L'obiettivo dell'incontro è quello di porre in evidenza il principio della spiritualità universale al di sopra delle singole visioni; ritrovare ciò che unisce e quindi riunire ciò che è sparso. La presenza di diverse organizzazioni culturali e iniziatiche in questo convegno arricchisce la riflessione su questa tematica e missione così importante in un mondo sempre più in conflitto tra diverse classi sociali, religioni e culture. Apriranno i lavori con i saluti il presidente circoscrizionale delle Marche, Fabrizio Illuminati, il presidente della Rosslyn Cultural Association, Antonio Colletta, il presidente dell'Accademia dei Filaleti Giancarlo Seri. Introdurrà Paolo Corallini. Relatori il Grande Oratore Claudio Bonvecchio, che parlerà della tradizione gnostica, Aldo Baudrocco, Altro Magistero Svizzero, che parlerà del templarismo iniziatico, Mohsen Mouelhi, khalifa della Confraternita dei Sufi Jerrahi Helveti, che parlerà dell'Ego e della sua elevazione nel cammino mistico e Antonio Girardi, segretario generale della Società Teosofica Italiana, che parlerà della Fratellanza universale. Concluderà Bonvecchio.

Programma

Dalla parte giusta
Reggio Calabria, il 9 maggio consegna delle borse di studio "Giuseppe Logoteta" e del premio "Paolo Mallamaci"

Sabato 9 maggio alle ore 9.30, presso l'Auditorium Nicola Calipari del Palazzo della Regione Calabria di Reggio Calabria, avrà luogo il convegno pubblico "La bellezza salverà il mondo?", con la partecipazione di Mauro Cascio e del Gran Maestro Aggiunto Sergio Rosso ed il patrocinio del Collegio circoscrizionale della Circoscrizione Calabria. Il convegno, organizzato dall'Associazione Culturale "Giuseppe Logoteta", emanazione della "Giuseppe Logoteta" (277) si inserisce nella cerimonia di premiazione dei vincitori della nona edizione della "Borsa di studio Giuseppe Logoteta - Premio Paolo Mallamaci". Il concorso, rivolto agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori della provincia di Reggio Calabria, ha riscosso, ancora una volta, grande successo con la presentazione di oltre 150 fra elaborati ed originali produzioni artistiche.

Locandina

Bioetica
Incontro a Torino il 17 maggio

Riflessioni sulla bioetica. Quale importanza hanno i temi della bioetica nel nostro tempo? Quanto si può accettare che uno stato determini per legge ciò che è giusto e ciò che è sbagliato? Su quali fronti specifici è aperto un confronto in termini di bioetica. Qual è la situazione attuale nel nostro sistema di leggi e codici? Esistono valori non negoziabili che stabiliscono come un individuo debba vivere, debba porsi di fronte alle scelte etiche, cosa dovrebbe fare di fronte a possibili progressi della scienza? In una società non più solo plurale ma anche più liquida il sistema dei valori si è anch'esso liquefatto. Possiamo pensare di riportare alla giusta attenzione quei valori che possano garantire la pluralità delle scelte? A questi interrogativi risponderanno il Grande Oratore Claudio Bonvecchio, Alessandro Comandone, oncologo e docente di bioetica, Francesco Coniglione, docente e presidente della Società Filosofica italiana, Gianni Macchioni, magistrato, Lucio Malan, senatore, nel corso dell'incontro che si terrà il 17 maggio dalle 9,30 alle 13 nella Sala Codici, Museo Nazionale del Risorgimento, via Accademia delle Scienze 5 a Torino e al quale interverrà il presidente circoscrizionale del Piemonte e della Val d'Aosta Renato Lavarini.

Locandina

Dal mondo
Il Grande Oriente alla tornata annuale della Gran Loggia di Mauritius

Il Grande Oriente d'Italia presente alla tornata solenne annuale della Gran Loggia di Mauritius, che si è tenuta il 12 marzo scorso in coincidenza con la Festa dell'indipendenza della repubblica. A rappresentare il Goi una delegazione composta dal Secondo Gran Sorvegliante Pasquale La Pesa e dal Gran Rappresentante per la Gran Loggia di Mauritius Angelo Cappelletti. Oltre 24 Obbedienze hanno preso parte ai lavori, durante i quali si è svolta la cerimonia di insediamento del Gran Maestro eletto Bruno Dumazel. Tra le Comunioni massoniche presenti la Gran Loggia Nazionale di Francia, la Gran Loggia d'India, del Sudafrica, della Moldavia, del Niger, della Nigeria, del Madagascar, della Costa d'Avorio.

Pistoia
A maggio si chiude la rassegna culturale sulle religioni a cura della loggia pistoiese Giustizia e Libertà

Da marzo la loggia pistoiese Giustizia e Libertà (1076) ha iniziato una serie di incontri culturali dedicati all'approfondimento delle principali religioni monoteiste. Sede degli appuntamenti è la casa massonica di Pistoia in via San Pietro. Nella prima conferenza, Giovanni Corbo, della loggia Cavour (733) di Firenze, ha fatto un'analisi letteraria del Corano mentre ad aprile Padre Silvano Livi, Vescovo della diocesi di Luni ed Esarca d'Italia della Chiesa greca ortodossa, si è occupato del concetto di fratellanza secondo gli Ortodossi. E il concetto di fratellanza sarà ancora al centro dei due incontri di maggio che chiuderanno il ciclo con Ebraismo e Islam: martedì 12 maggio (ore 21) Furio Biagini, docente di storia dell'ebraismo presso l'Università del Salento, farà un'analisi nell'ambito della religione ebraica mentre venerdì 29 maggio, sempre alle 21, sarà la volta di Youssef Sbai, vicepresidente dell'Ucoii (Unione delle comunità islamiche italiane) che esaminerà il significato secondo gli insegnamenti della religione islamica.

La nostra storia
L'Indipendenza americana e la figura di Filangieri in un convegno a Cava de' Tirreni

L'indipendenza americana fu non solo un momento della storia dell'Occidente realizzatosi attraverso una sanguinosa guerra coloniale con il contributo di truppe delle maggiori potenze europee dell'epoca, ma fu un evento storico segnato da una straordinaria azione diplomatica condotta da Benjamin Franklin, sia come ambasciatore in Francia, sia nel suo ruolo di intellettuale in contatto con i maggiori giuristi e filosofi europei che lasciarono la loro impronta intellettuale sulla nascente nazione americana. E proprio durante il soggiorno parigino Franklin intrattenne un lungo rapporto epistolare con Gaetano Filangieri (1752- 1788) che continuó anche dopo il ritorno di Franklin a Filadelfia. A scriverne è Vincenzo Pascale su "La voce di New York", quotidiano online diretto da Stefano Vaccara."Filangieri –sottolinea Pascale- è una figura di primo piano nell'Europa della seconda metà del Settecento: riceve a più riprese Goethe e intrattiene rapporti con il fior fiore degli intellettuali europei". Gli scritti di Filangieri, osserva, furono presentati a Franklin dall'attaché del Regno di Napoli a Parigi ma soprattutto fu la comune affiliazione alla Massoneria a favorire un contatto tra i due intellettuali che divenne sempre più nutrito. L'interesse di Franklin per l'opera di Filangieri, riferisce Pascale, ha risvolti anche operativi. Egli infatti considera il lavoro del filosofo napoletano un modello a cui ispirarsi sia per la redazione della legislazione criminale in Pennsylvania sia per la più impegnativa missione di elaborare la Costituzione del nuovo Stato federale. Franklin fa pervenire a Filangieri il testo delle Constitutions des treize États-Unis de l'Amérique (Il mondo nuovo e le virtù civili, 1999; Embassy of Italy 2011). Lungo questo filone intellettuale e storico si è svolta lo scorso 28 aprile a Cava de' Tirreni una conferenza dal titolo "Italia Usa: da Franklin al Patto Atlantico". A organizzarla il Centro Studi Gaetano Fialngieri diretto dal professor Paolo Gravagnuolo. Ha aperto i lavori, dopo il saluto del sindaco di Cava di Tirreni, professor Marco Galdi e l'introduzione di Gravagnuolo, presidente del Centro Studi Filangieri, il dottor Livio De Luca presidente del Collegio circoscrizionale della Campania Lucania che ha sfatato molti miti (falsi) sul ruolo della Massoneria, il professor Cosimo Ceccuti presidente della Fondazione Giovanni Spadolini si é concentrato sulla figura di Spadolini e sul suo legame con gli Stati Uniti. L'on.Italico Santoro, del direttivo della Fondazione Spadolini ha tracciato un esteso quadro socio economico dei rapporti tra Italia e Stati Uniti alla luce dell'imminente stesura del trattato TTIP. I professori AntonioTrampus (Universitá Ca' Foscari di Venezia) e Giuseppe Foscari (Universitá di Salerno) si sono concentrati rispettivamente sui rapporti tra la Costituzione americana e la recezione delle idée di Gaetano Filangieri nel Nuovo Mondo, nonché sui rapporti tra la giovane nazione americana ed il Regno di Napoli. Infine, Pascale ha tracciato un quadro storico della presenza politica italiana a New York alla luce delle idée di Gaetano Filangieri. A termine della conferenza è stato assegnato il Premio Gaetano Filangieri andato al professor Trampus, per la divulgazione dell'opera scientifica di Filangieri. L'appuntamento é per il prossimo anno con l'intento di rafforzare i legami culturali tra Cava de' Tirreni e gli Stati Uniti e aiutare a far conoscere l'opera scientifica di Gaetano Filangieri. (Fonte Aise)

Sullo scaffale
"Campo dei Fiori. Storia di un monumento maledetto" di Massimo Bucciantini

"Campo dei Fiori" è una biografia: la biografia di una statua. Ma è anche un libro sull'Italia, sulle tante debolezze del fronte laico e sulla ostinata chiusura a ogni idea di modernità presente nella Chiesa cattolica di allora. È l'avvincente ricostruzione di una lotta politica che ebbe numerosi protagonisti: il movimento studentesco romano, Francesco Crispi e la Massoneria, Ettore Ferrari e Giovanni Bovio, papa Leone XIII e i gesuiti della "Civiltà Cattolica", Francesco De Sanctis, Antonio Labriola, Giuseppe Garibaldi. E anche un certo Armand Lévy, di professione rivoluzionario, ex comunardo, esule, ebreo e socialista, sconosciuto ai piú, ma che svolse un ruolo decisivo nella fase preparatoria del monumento. Si trattò di una vera e propria battaglia laica e anticlericale: una delle poche combattute nel nostro Paese e che è giusto non dimenticare. Non tanto per celebrarla quanto per conoscerla, anzi forse è meglio dire per decifrarla: attraverso la comprensione di uno scontro che fu violentissimo e dei tentativi compiuti per disinnescarlo, come delle alleanze e degli opportunismi che di volta in volta furono messi in campo per vincere la partita o per rinviarla per sempre. I cattolici più intransigenti cambiarono persino il nome alla piazza. Dopo quanto accadde la mattina del 9 giugno 1889 la chiamarono non più Campo dei Fiori ma Campo Maledetto. E nelle loro intenzioni sarebbe rimasta tale fino al giorno in cui al posto del "monumento infame" non sarebbe sorta una cappella di espiazione al Cuore Santissimo di Gesù. Questo libro è il racconto drammatico di un conflitto durato la bellezza di tredici anni, tanti ne occorsero per erigere quella statua. Un burrascoso affresco che trovò linfa vitale nelle passioni di studenti innamorati di Bruno e Mazzini, di Garibaldi e Oberdan, e decisi a mettere in pratica un disegno radicale che in breve tempo si trasformò in una seconda Porta Pia. Ma "Campo dei Fiori" di Massimo Bucciantini è anche il capitolo di una storia più grande, che tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento è scandita dalle battaglie per l'emancipazione femminile e il suffragio universale, per la cremazione e l'abolizione dell'insegnamento religioso nelle scuole e della pena di morte. Sono trascorsi 125 anni dall'inaugurazione della statua, e oltre quattro secoli da quando, all'alba di un giovedì di febbraio, a dorso di mulo, Giordano Bruno venne trasportato in quella piazza, e lì legato a un palo e bruciato vivo. Massimo Bucciantini insegna Storia della scienza all'Università di Siena. Per Einaudi ha pubblicato "Galileo e Keplero" ("Biblioteca di cultura storica", 2003), "Lezione Primo Levi" ("Fuori Collana", 2011), "Esperimento Auschwitz" (2011), "Il telescopio di Galileo" ("PBE", 2012, con Michele Camerota e Franco Giudice). Collabora alla "Domenica" del "Sole 24 Ore".

Milano, 08 maggio 2015 (Corriere della Sera - Sette)
Le parole infantili sul pentagramma che ci svelano il poeta Wolfgang

Roma, 08 maggio 2015 (Il Venerdì di Repubblica)
Federico Garcia Lorca, la "verità" Franchista

Alassio, 06 maggio 2015 (Il Secolo XIX)
La Massoneria entra nella scuola

Reggio Calabria, 06 maggio 2015 (Il Quotidiano del Sud)
Cerimonia finale per le borse di studio

Perugia, 06 maggio 2015 (Il Giornale dell'Umbria)
Armonie nel tempio, col Quartetto Saxophone e Todini

Terni, 05 maggio 2015 (Tuttoggi.info)
Terni, la massoneria del GOI a convegno sul tema "Più Luce"

Macerata, 05 maggio 2015 (Corriere Adriatico)
Macerata: massoni, sufi e templari alla convention delle società iniziatiche

Alassio, 05 maggio 2015 (Mediterranews)
Massoneria ieri e oggi: borse di studio per approfondire il programma curricolare di storia

New York, 04 maggio 2015 (La Voce di New York)
Gaetano Filangieri e l'impronta napoletana sulla Costituzione americana

Roma, 03 maggio 2015 (CNO WebTV)
L'Italia e la massoneria. CNO-Webtv con il Gran Maestro Stefano Bisi

Copyright © 2015 Grande Oriente d'Italia, Tutti i diritti riservati.


rimuovermi da questa lista