Newsletter settimanale n. 1 - 2 gennaio 2015
Guarda questa email nel browser
GOI Newsletter

Comunicazione urgente
Lucca. Rinviato il Concerto dell'Epifania

Si comunica che il concerto che si sarebbe dovuto tenere a Lucca il 6 gennaio alle 17,30 nell'Auditorium del Suffragio dell'Istituto Musicale "Luigi Boccherini" è stato rinviato a data da stabilirsi.

Area Comunicazione del Grande Oriente d'Italia
E' on line il numero di dicembre della rivista "Erasmo notizie"

"Erasmo notizie" è disponibile al download dal nostro sito www.grandeoriente.it. Apriamo la Porta della Solidarietà è il titolo di quest'ultimo numero dedicato alla nascita della Fism, la Federazione Italiana di Solidarietà massonica, di cui in copertina è pubblicato il logo. Spazio all'iniziativa anche nel servizio In Primo Piano. Nella rubrica "Dal Vascello" il Gran Maestro Stefano Bisi firma un editoriale sul tema Il coraggio di fare del bene, una riflessione sulle nuove e importanti sfide che attendono la Comunione proprio in considerazione del disagio che cresce, della povertà che aumenta, del divario sociale che si allarga inesorabilmente. Il viaggio attraverso le Case Massoniche è stato rinviato al numero di gennaio per ragioni di spazio. Un articolo è dedicato alla Festa della Luce. Tra gli "Eventi" il convegno che si è tenuto a Reggio Calabria su "Gli scenari urbani multietnici e i diritti di cittadinanza", l'appuntamento annuale di Udine quest'anno dedicato a "La Responsabilità di costruire: l'Uomo, il Cittadino, il Domani". Nella sezione "La nostra storia" la ricostruzione fatta dallo storico militare Antonino Zarcone della figura di Luigi Capello, generale e massone, accusato ingiustamente della disfatta di Caporetto. Tante le notizie arrivate dagli Orienti. In chiusura l'intervista di Gianmichele Galassi a Fabio Mengozzi, giovane talento della musica. E molte altre cose...

Area Comunicazione del Grande Oriente d'Italia
Da Belli a Totò a Gino Cervi, MASSONICAmente racconta gli artisti della squadra e del compasso

E' dedicato ai "Liberi Muratori sulla scena: artisti e attori tra musica, teatro e cinema" gran parte del secondo numero di MASSONICAmente il quadrimestrale on line del Goi, che pubblica dieci saggi che ci svelano particolari inediti di vite straordinarie di uomini che hanno conosciuto la fama e le luci della ribalta. Apre la serie Giovanni Greco con un articolo incentrato su sei artisti e poeti, tre romani e tre napoletani: Gioacchino Belli, Carlo Alberto Salustri in arte Trilussa, Ettore Petrolini; Fernando Russo, Raffaele Viviani e Antonio De Curtis, il grande e indimenticabile Totò, principe della risata e forse ultimo esponente della commedia dell'arte italiana. A occuparsi invece degli scrittori in odore di Massoneria a cavallo tra Ottocento e Novecento è Marco Veglia nell'articolo che segue: "Frammenti di un discorso incompiuto". "Ab Omnibus Unum. L'organo come strumento di loggia" è il titolo del pezzo nel quale Andrea Macinanti rievoca grandi e celebri personaggi del mondo magico del suono: da Thomas Arne a Sebastian Bach, a Mozart a Sibelius solo per citarne alcuni. Un tema quello della musica che viene approfondito da un punto di vista filosofico-esoterico da Paolo Calzoni in "Frammenti di musica e massoneria". All'"Aida, ovvero la rinascita attraverso la morte" è dedicata la riflessione di Antonino Fogliani. Maurizia Cotti invece scrive di "Gino Cervi, attore nazional-popolare" di cui il 3 gennaio ricorrono i 40 anni dalla morte, indimenticabile interprete di Peppone iscritto alla loggia "Galvani" di Bologna, dopo essere stato iniziato nel 1946 nella loggia "Palingenesi" di Roma. E ancora, Pietro Piro ci svela i misteriosi legami massonici di Buffalo Bill e John Wayne, due figure simbolo dell'immaginario hollywoodiano; di Alighiero Noschese e della sua tragica e incomprensibile fine si occupa Gabriele Duma; mentre del cavaliere del libero pensiero, il grande Arnoldo Foà, scomparso il 12 gennaio di un anno fa scrive Lorenze Bellei. Si scopre anche che massoni erano Aldo Fabrizi e Paolo Stoppa, che, come racconta Monica Campagnoli, aderirono alla Gran Loggia degli Antichi Liberi Accettati Muratori e restarono sempre legati alla Loggia Gustavo Modena alla stregua di altri colleghi del mondo dello spettacolo di quegli anni. Nella sezione Il Riordino della Memoria il Gran Maestro Aggiunto Santi Fedele infine ricostruisce uno dei momenti più importanti per la Massoneria italiana e racconta quel "12 gennaio 1930", quando il Grande Oriente risorse in esilio.

Scarica la rivista

Riviste del Goi
E' uscito l'ultimo numero di "Hiram"

E' uscito l'ultimo numero di "Hiram", una delle testate del Grande Oriente. In primo piano "La Città, l'Uomo, l'Europa. XX Settembre 1870. Dall'Unità d'Italia ad un'Europa unita", la versione integrale tradotta anche in inglese della allocuzione tenuta dal Gran Maestro Stefano Bisi, che è anche direttore responsabile della rivista, in occasione delle celebrazioni del XX Settembre. Il direttore Antonio Panaino firma un articolo dedicato agli aspetti esoterici ed inizatici dei Misteri Eleusini. E' di Fabio Marco Fabbri invece il saggio dedicato all'influenza della Carboneria e della Massoneria sul pensiero politico di Luciano Bonaparte, fratello cadetto di Napoleone, in esilio a Canino, vicino Viterbo. Affronta il tema del rapporto fra Chiesa e Massoneria Agostino Pendola, mentre Gugliermo Alidardi ricostruisce la storia e le vicende di cui fu protagonista Benedetto Musolino, sionista calabrese. Il potere della Parola e della Comunicazione nella costruzione del Sapere è il titolo dell'articolo di Davide Astori. Piero Boldrin, Claudio Bonvecchio, Gianmichele Galassi, Dario Seglie hanno collaborato invece al servizio "I Viaggi di Ciro" e "Discorso sulla Teologia e la Mitologia dei Pagani" di Andrew Ramsay ((1686-1743), figura simbolo nella nascita della Massoneria moderna. Pierluigi Cascioli scrive di religioni misteriche precristiane, mentre Gianni Tibaldi dei valori simbolici della Glocalizzazione. Seguono un articolo di Giancarlo Soncinilici "Sulle origini romane della Massoneria parmense", "Poesie massoniche, anche in 'Romanesco'" di Fausto Desideri e "Conflitto ideologico tra ritualità e opportunità" di Pietro F. Bayell.

Scarica la rivista

Copyright © 2015 Grande Oriente d'Italia, Tutti i diritti riservati.


rimuovermi da questa lista