Newsletter settimanale n. 18 - 01 maggio 2015
Guarda questa email nel browser
GOI Newsletter

Primo Maggio
Gli auguri del Grande Oriente per la festa del lavoro

Nel giorno del Primo Maggio il Grande Oriente d'Italia fa gli auguri alle lavoratrici e ai lavoratori italiani e lancia un appello a tutti i Fratelli alla solidarietà nei confronti di chi in questo momento versa in difficoltà. Il paese non è ancora uscito dalla crisi e secondo gli ultimi dati Istat, che continuano a fotografare uno scenario inquietante, il tasso di disoccupazione è tornato a salire a marzo, crescendo dello 0,2% da febbraio e raggiungendo quota 13%. Una risalita che arriva dopo i cali registrati a dicembre e a gennaio e la lieve crescita a febbraio, che facevano ben sperare. Riprende inoltre ad aumentare anche la disoccupazione tra i giovani, che ha raggiunto il 43,1%. "Sono tempi difficili, tutto intorno a noi e nel mondo –ha sottolineato il Gran Maestro Stefano Bisi- Dobbiamo essere pronti e recettivi, caparbi e perseveranti nell'affrontare le nuove sfide che ci troviamo di fronte. L'Italia, i nostri giovani e quelli delle altre nazioni, hanno diritto ad un domani migliore e noi abbiamo il preciso dovere morale di intervenire e dare il nostro non indifferente contributo alla costruzione della nuova società".

24-25 aprile
"Le Eolie e la massoneria", convegno a Lipari

"Anche la Massoneria italiana ha dato il suo grande contributo alla Liberazione dell'Italia dalla opprimente e sanguinosa dittatura nazifascista. Lo rivendichiamo con orgoglio ed a testa alta, ricordando figure come quella di Domizio Torrigiani, il Gran Maestro martire, che fu confinato prima a Lipari e poi Ponza e che morì cieco dopo essere tornato in libertà nel 32'. E quelle di tanti altri Fratelli che combatterono per ripristinare quei valori di libertà, democrazia e umana fraternità che erano stati negati dal nazifascismo. Proprio da Lipari, terra di confinati, di uomini straordinari appartenenti a partiti e opinioni diverse, partì un forte e impetuoso messaggio di libertà che oggi a 70 anni dalla Liberazione tutti noi abbiamo voluto ricordare". Queste le parole del Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia, Stefano Bisi, a conclusione del convegno "Le Eolie e la massoneria" promosso dal Grande Oriente d'Italia e dal Centro Studi Eoliano, con il patrocinio del Comune di Lipari, che si è tenuto a Lipari il 24 e il 25 aprile, su iniziativa del Collegio Circoscrizionale della Sicilia e delle logge "Francesco Crispi" di Termini Imerese e "La Ragione" di Messina. Al centro dell'evento la Libera Muratoria nell'arcipelago, la cui presenza è testimoniata a partire dal 1864 dalla loggia "L'Eolia", che rimase attiva fino agli anni Venti e alla quale aderirono importanti personalità locali, sindaci, consiglieri comunali, professionisti attraverso le cui iniziative è stato possibile ricostruire il clima dell'epoca fino alla rivolta del 1926 contro la decisione del governo Mussolini di ripristinare il confino coatto, che ebbe come protagonisti noti esponenti della Massoneria locale. La prima giornata di lavori, dedicata alla storia della Massoneria nelle Eolie nel periodo prefascista, è stata aperta dal sindaco di Lipari Marco Giorgianni e si è conclusa con la proiezione del documentario "La fuga" di Marco Leto. Sono intervenuti Antonio Saltalamacchia, presidente del Centro Studi Eoliano, Silverio Magno,ex presidente del Collegio Circoscrizionale, Salvatore Sansone, maestro venerabile della "Francesco Crispi" e Francesco Celona della "Ragione". A dare il loro contributo in particolare su due personaggi autorevoli della Libera Muratoria locale, Francesco De Mauro ed Emanuele Carnevale, sono stati Giacinto Lofaso e Pietro Lo Cascio. Giuseppe La Greca ha invece ricostruito gli anni di inizio secolo fino ad arrivare ai momenti drammatici della rivolta del 1926. La seconda giornata di lavori, coincisa non a caso con il 25 aprile, 70° anniversario della Liberazione, è stata dedicata ai massoni confinati alle Eolie dal regime fascista e in particolare al Gran Maestro Torrigiani, che nel 1927, dopo essere stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli a Roma, fu inviato sotto stretta sorveglianza prima nell'arcipelago siciliano e poi a Ponza. Di questa straordinaria figura di libero muratre ha parlato nella sua relazione il professor Santi Fedele, Gran Maestro Aggiunto e docente di Storia contemporanea all'Università di Messina, che ha chiuso il suo intervento, rievocando quel giorno del 30 agosto del 1932 in cui Torrigiani, ormai malato e cieco morì. Il regime, ha raccontato Fedele, non poté fermare e vietare le parole di commiato che i Fratelli del Goi in esilio rivolsero al "Gran Maestro martire". Parole che il Gran Maestro Aggiunto ha ripreso, destando forte commozione. Presenti al convegno, seguitissimo dal folto pubblico che ha affollato la sala conferenze dell'hotel Meligunis, fra gli altri il Gran Maestro Aggiunto Sergio Rosso, il Gran Primo Sorvegliante Tonino Seminario e il Gran Maestro onorario Ugo Bellantoni.

Nel 1932 omaggio del Grande Oriente in esilio al Gran Maestro Torrigiani nelle parole del Gran Maestro Aggiunto Fedele

Notiziario Eolie, le interviste al Gran Maestro Bisi e al Gran Maestro Aggiunto Fedele

Le Foto

Dalla parte giusta
Gli Asili Notturni di Torino in un ampio servizio del Tgr Rai Piemonte. Ecco il Video

Un luogo in cui si può trovare sempre aiuto. Il Tgr Piemonte della Rai il 26 aprile scorso ha dedicato un ampio servizio agli Asili Notturni di via Ormea a Torino, istituzione che fa capo al Grande Oriente d'Italia e che sta per compiere i 160 anni. Qui ogni giorno senza tetto, immigrati, ma anche tantissimi italiani, rimasti senza casa e senza lavoro a causa della crisi, trovano calore, accoglienza e un pasto caldo. Un modello di welfare, insieme al Piccolo Cosmo, che ospita le famiglie in difficoltà di pazienti ricoverati negli ospedali di Torino, che il Goi sta esportando in tutt'Italia attraverso la Fism, la Federazione italiana di solidarietà massonica.

Servizio Tgr-Rai Piemonte

Dalla parte giusta
Reggio Calabria, il 9 maggio consegna delle borse di studio "Giuseppe Logoteta" e del premio "Paolo Mallamaci"

Sabato 9 maggio alle ore 9.30, presso l'Auditorium Nicola Calipari del Palazzo della Regione Calabria di Reggio Calabria, avrà luogo il convegno pubblico "La bellezza salverà il mondo?", con la partecipazione di Mauro Cascio e del Gran Maestro Aggiunto Sergio Rosso ed il patrocinio del Collegio circoscrizionale della Circoscrizione Calabria. Il convegno, organizzato dall'Associazione Culturale "Giuseppe Logoteta", emanazione della "Giuseppe Logoteta" (277) si inserisce nella cerimonia di premiazione dei vincitori della nona edizione della "Borsa di studio Giuseppe Logoteta - Premio Paolo Mallamaci". Il concorso, rivolto agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori della provincia di Reggio Calabria, ha riscosso, ancora una volta, grande successo con la presentazione di oltre 150 fra elaborati ed originali produzioni artistiche.

Locandina

Dalla parte giusta
Liguria. Un'ambulanza alla Croce Rossa di Montoggio

Il comune di Montoggio, in provincia di Genova, è stato uno dei centri più duramente colpiti dall'alluvione dell'11 ottobre scorso che, tra gli altri ingenti danni, ha reso inagibili diverse abitazioni, lasciando molti abitanti del paese ancor oggi senza tetto. Il Grande Oriente d'Italia non è rimasto insensibile a questo tragedia e, dietro l'impulso catalizzatore partito dal Gran Maestro Stefano Bisi, la Comunione ligure è scesa in campo in prima linea raccogliendo fondi destinati ad aiutare la popolazione e grazie ai quali è stato anche possibile dotare una sezione locale della Croce Rossa di un'ambulanza Land Rover Defender, attrezzata per il soccorso nelle zone alluvionabili. La consegna ha avuto luogo il 19 aprile nel corso di una cerimonia, alla quale ha preso parte anche il parroco di Montoggio, presenziata da numerosi Fratelli del Collegio ligure, tra cui Vito Lattanzi, responsabile dell'ufficio stampa, Giacomo Longo, tesoriere del Collegio, Renzo Repetti, consigliere dell'Ordine e Carlo Alberto Melani, presidente del Collegio circoscrizionale, che ha pronunciato dinanzi alle autorità locali e ai rappresentanti delle forze dell'ordine un breve ma emozionante discorso sui temi del dovere morale alla solidarietà e dell'importanza della collaborazione.

Le Foto

Logge "Pitagora"
Tornata rituale in Romania delle officine di Constanta, Atene, Taranto e Roma

Il 27 marzo, presso l'Hotel Del Mar a Mamaia, in Romania, il maestro venerabile Constantin Chiriac Baschinos ha officiato la tornata rituale della loggia "Pitagora" (220) all'Oriente di Constanta, ai cui lavori ha partecipato una folta rappresentanza della "Pythagoras"(8) di Atene, della "Pitagora" (856) di Taranto, della "Pitagora" (178) di Roma, che era rappresentata dall'oratore dell'officina Riccardo Silipigni Toullier e dal maestro venerabile Renato Santoro. Quest'ultimo, insieme al Fratello Gianni Moretti, è stato nominato Fratello Onorario della loggia rumena. A entrambi è stato anche consegnatola medaglia "Fraternitas Universalis" classe III, concessa dalla Gran Loggia Nazionale di Romania. Il giorno successivo l'incontro delle "Pitagora" si è concluso con un ballo di beneficenza. Presente anche il Gran Maestro Radu Balanescu. All'evento hanno partecipato 450 ospiti.

Gran Loggia 2015
"Sulle note del Fratello Mozart". Vota il concerto su Italive

Il concerto sinfonico "Sulle note del Fratello Mozart" realizzato la sera dell'11 aprile in occasione della Gran Loggia 2015 è stato molto apprezzato tanto che 'Italive' lo ha definito uno degli eventi più significativi nei primi mesi dell'anno e lo ha ammesso alle votazioni per il Premio Italive 2015. Al Palacongressi di Rimini si sono esibiti l'Orchestra sinfonica 'Città di Arezzo', diretta da Paolo Belloli, e Francesco Attesti, solista al pianoforte, che il Gran Maestro Stefano Bisi ha insignito dell'onorificenza "Giordano Bruno". Il concerto è ora on line su Youtube ed è possibile esprimere il proprio gradimento votando su Italive.it che informa sui migliori eventi italiani per tutto il 2015. A fine anno, una commissione di esperti, giudicherà il vincitore che sarà premiato a Roma presso l'Area Archeologica dello Stadio di Domiziano (Piazza Navona).

Concerto "Sulle Note del Fratello Mozart" (VIDEO)

Vota qui

100 anni fa
La loggia "Tacito" ha ricordato il genocidio degli Armeni

24 aprile 1915. Era quasi l'alba sul Bosforo. E mentre sul fronte europeo infuriava la Prima Guerra Mondiale, Costantinopoli, così si chiamava ancora Istanbul, che ufficializzerà il suo nuovo nome soltanto nel 1930, si preparava a un nuovo giorno. Un giorno che sarebbe entrato nel libro nero della sua storia. In poche ore nei quartieri più ricchi della città furono eseguiti centinaia di arresti. Nel mirino: intellettuali, scrittori, poeti, artisti, commercianti, piccoli e grandi imprenditori, tutti armeni. E' così che inizia il genocidio di un popolo. Il bilancio finale delle vittime fu di oltre un milione e mezzo di morti. A ricordare quell'eccidio, a cento anni di distanza, la loggia "Tacito" di Terni che il 27 aprile ha organizzato con grande successo un incontro che si è tenuto nella Sala dell'Orologio di Caos alla presenza di figure istituzionali, di studenti e di docenti delle scuole superiori della città e nel corso del quale è stato anche proiettato il film tratto dal romanzo di Antonia Arsal "La masseria delle allodole", dei fratelli Taviani. Presenti anche l'ambasciatore armeno Sargis Ghazaryan, il sindaco Leopoldo di Girolamo e il delegato del Prefetto, il presidente circoscrizionale Antonio Perelli e numerosi Fratelli di Perugia, oltre che di Terni. "Parlare di ciò che è accaduto al popolo Armeno non è solo un atto di memoria ma un atto di prevenzione del genocidio in genere", ha detto l'ambasciatore denunciando il lungo silenzio che era stato fatto calare su questo massacro etnico. "Ci sono molti modi per combattere il negazionismo –ha sottolineato- in alcuni paesi ci sono proprio delle leggi in proposito, noi crediamo invece nell'informazione: sono le scuole che possono con l'insegnamento produrre gli anticorpi a tutto ciò". Prima della proiezione del film il maestro venerabile della "Gaio Cornelio Tacito", Renato Carnevali, ha consegna a Ghazryan e al presidente dell'Unione Armena in Italia, Baykar Syvazliyan, una medaglia a ricordo dell'incontro. Sono poi intervenuti i relatori Paolo Gastaldi dell'Università di Pavia, Giancarlo Seri, presidente dell'Accademia dei Filaleti, Giovanni Amolini della commissione cultura del Collegio Circoscrizionale e Dario Guardalben.

Servizio Tgr-Rai Umbria

Area comunicazione del Grande Oriente
In uscita il numero di aprile di "Erasmo notizie"

E' in uscita il numero di aprile della rivista "Erasmo notizie" che è già disponibile al download sul nostro sito www.grandeoriente.it. La copertina è dedicata alla Gran Loggia 2015. Il titolo "Facciamo con coraggio la rivoluzione del cuore" riprende l'invito lanciato dal Gran Maestro Stefano Bisi nella sua allocuzione. Oltre a tutti gli eventi a latere dell'assemblea di Rimini, tra cui due importanti tavole rotonde dedicate ai Cambiamenti e all'Italia di chi non si arrende, ampio spazio è stato riservato anche al convegno che si è tenuto a Catanzaro su Sud e Risorgimento al quale è intervenuto il giornalista e storico Paolo Mieli, presidente di Rcs Libri. Poi il consueto appuntamento con le notizie dagli Orienti di Italia. In Cultura un articolo è stato dedicato al saggio "Allende Massone" del giornalista cileno Juan Gonzalo Rocha, pubblicato da Mimesis con la prefazione del Gran Maestro Bisi. E molte altre cose...

Viterbo
La sophia eterna di Henri Corbin, conferenza il 2 maggio del Grande Oratore Bonvecchio

La sophia eterna di Herni Corbin (1903-1978), il più grande studioso dell'Islam del Novecento, e la civiltà in transizione. La questione della sapienza nella crisi attuale dell'anima d'Europa. Sono questi i temi al centro della conferenza che il professor Claudio Bonvecchio, Grande Oratore del Grande Oriente d'Italia e docente all'università dell'Insubria, terrà il 2 maggio alle 17,30 a Viterbo nella sala Tuscia dell'Hotel Salus Terme (Strada Tuscanese, 26/28). All'evento partecipano la Società Filosofica Italiana, sezione di Viterbo, il Liceo Artistico "F. Orioli" con il dirigente scolastico Pasquale Picone. Corbin è stato un vero maestro del pensiero filosofico-religioso, per anni si è dedicato all'immensa impresa di importare in Occidente le portentose ricchezze del sapere islamico. E non solo di quella parte di esso con cui l'Europa, durante il Medioevo, ha avuto rapporti fittissimi ma di tante scuole e ramificazioni che erano fino a oggi, da noi, quasi del tutto ignote o malintese.

Brochure

Manifesto

Firenze
La loggia Sir Horace Mann compie 40 anni

Questo fine settimana celebrazioni a Firenze per i primi 40 anni della Loggia cittadina Sir Horace Mann (1732). Primo appuntamento il 2 maggio (ore 15:30) nella casa massonica di Borgo Albizi dove si svolgeranno i lavori rituali e, in chiusura, sarà consentito l'ingresso a familiari e amici. Seguirà una cena presso l'Hotel Astoria di Firenze. La mattina successiva (ore 10:30) sarà dedicata alle bellezze artistiche e architettoniche di Firenze con una visita guidata nel centro storico della città.

Info e prenotazioni:sirhoracemann1732@libero.it

Alghero
Insieme per un mondo meraviglioso. La Massoneria della gioia e della condivisione dei valori. Appuntamento il 9 maggio

In occasione del XX anniversario della ricostituzione della loggia algherese "Vincenzo Sulis" (1143) il prossimo 9 maggio sarà celebrata ad Alghero la cerimonia di gemellaggio con la Loggia "Mare Nostrum" (25) di Taragona che appartiene alla Gran Loggia di Spagna. Alla cerimonia parteciperanno il Gran Maestro Stefano Bisi, accompagnato dal Primo Gran Sorvegliante Antonio Seminario e dal Gran Segretario Michele Pietrangeli, e il Gran Maestro spagnolo Oscar de Alfonso Ortega, recentemente nominato presidente della Confederazione Massonica Interamericana, insieme al Gran Maestro provinciale della Catalogna Carles Font. Tutta la circoscrizione sarda è invitata a partecipare. I lavori rituali in grado di apprendista avranno inizio a Quartè Sayal (Lungomare Garibaldi) dopo le operazioni di registrazione alle ore 16:30 e termineranno alle 20:30.

Brochure

Manifesto (Italiano)

Manifesto (Catalano)

Manifesto (Castigliano)

Macerata
Viribus unitis. Convegno delle società iniziatiche

Viribus unitis. Riunire ciò che è sparso. Il 9 maggio a Macerata si terrà il convegno delle società iniziatiche. L'appuntamento è alle 15,30 presso la Società Filarmonico drammatica, via Antonio Gramsci, 30. L'obiettivo dell'incontro è quello di porre in evidenza il principio della spiritualità universale al di sopra delle singole visioni; ritrovare ciò che unisce e quindi riunire ciò che è sparso. La presenza di diverse organizzazioni culturali e iniziatiche in questo convegno arricchisce la riflessione su questa tematica e missione così importante in questo mondo sempre più in conflitto tra diverse classi sociali, religioni e culture. Apriranno i lavori con i saluti il presidente circoscrizionale delle Marche, Fabrizio Illuminati, il Presidente della Rosslyn Cultural Association, Antonio Colletta, il presidente della'Accademia dei Filaleti Giancarlo Seri. Introdurrà Paolo Corallini. Relatori il Grande Oratore Claudio Bonvecchio, che parlerà della tradizione gnostica, Aldo Baudrocco, Altro Magistero Svizzero, che parlerà del templarismo iniziatico, Mohsen Mouelhi, khalifa della Confraternita dei Sufi Jerrahi Helveti, che parlerà dell'Ego e della sua elevazione nel cammino mistico e Antonio Girardi, segretario generale della Società Teosofica Italiana, che parlerà della Fratellanza universale. Concluderà Bonvecchio.

Programma

Cosenza
La loggia "Salfi" celebra i 70 anni dalla sua fondazione

"Francesco Saverio Salfi, un massone maestro". E' dedicato al grande poeta e intellettuale, tra i protagonisti della Repubblica Napoletana del 1798, la tavola architettonica che il Gran Maestro Onorario Ernesto D'Ippolito terrà il 27 maggio nel corso dei lavori rituali che concluderanno le celebrazioni dei 70 anni della loggia di Cosenza che è intitolata a questo straordinario personaggio che si batté per i grandi ideali, che sono il fondamento del libero pensiero. La giornata si aprirà alle 11 con una conferenza stampa pubblica presso la sala congressi dell'Ariha Hotel di Rende, moderata da Sergio Tursi Prato, alla quale interverranno tra gli altri il Primo Gran Sorvegliante Antonio Seminario, il Grande Oratore Claudio Bonvecchio e il Gran Maestro Onorario D'Ippolito. Durante la conferenza sarà presentato il libro di Marco Cimmino "La casa del Melograno" per un progetto di solidarietà. Alle 19, nel punto noto solo ai figli della vedova, verrà conferita la Fratellanza Onoraria a Seminario e Bonvecchio.

DeMolay
L'alcolismo tra i giovani. Incontro il 30 maggio a Roma

"L'alcolismo tra i giovani" è il tema dell'incontro che si terrà a Roma il 30 maggio alle ore 15 a Palazzo Colonna Barberini. A organizzarlo il DeMolay Italia, con il sostegno del Rito Scozzese Antico e Accettato. Tra i relatori Giovanni Di Giovanni, specialista in criminologia clinica, responsabile del Sert di Palestrina, Martina Caioli, assistente sociale, Massimo Tocci, specialista in Odontostomatologia, Costanza Prenassi e Jacopo DiMizio, rappresentanti dei DeMolay Italia. Collabora al convegno il "Gruppo Life Member Praeneste DeMolay Italia".

Terni
La "J. W. Goethe" festeggia i 30 anni

La loggia ternana "J. W. Goethe" celebrerà trent'anni della sua fondazione con "Più luce!", una manifestazione in programma a Terni venerdì 8 maggio, alle ore 16, nella sala blu di Palazzo Gazzoli. L'iniziativa è organizzata in collaborazione con il Servizio Biblioteca del Grande Oriente d'Italia, promossa con il Grande Oriente d'Italia, il Collegio Circoscrizionale dell'Umbria, il Consiglio dei Maestri Venerabili dell'Oriente di Terni e patrocinata dal Comune di Terni. Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Terni e presidente della Provincia Leopoldo Di Girolamo, il presidente del Collegio Circoscrizionale Antonio Perelli, il maestro venerabile dell'officina e il presidente del Consiglio dei Maestri Venerabili di Terni Luca Castiglione, il presidente della Commissione Cultura del Collegio Circoscrizionale Giovanni Amolini. Alle ore 16,30 è previsto un incontro su "Goethe, l'artista, l'iniziato" con Bernardino Fioravanti (Grande Bibliotecario del Grande Oriente d'Italia), che tratterà dell'influenza goethiana anche in correnti ostili alla Massoneria e Gianluca Paolucci (Università Roma Tre), che si soffermerà sulla ritualità massonica nell'opera dello scrittore tedesco. Subito dopo, alle ore 17,45, si potrà assistere all'opera multimediale, in prima assoluta, "Dal gorgo delle nuvole, la luce", realizzata per l'occasione da Francesco Pullia (testi), Pierpaolo Fratticcioli (musiche), Carlo Benedetti (art visual). Grazie a Poste Italiane, per ricordare l'evento, dalle ore 15,30 alle ore 19,30, in concomitanza con lo svolgimento dei lavori, sarà operativo a Palazzo Gazzoli uno speciale annullo postale per gli appassionati filatelici.

Sullo scaffale
"Acquaria" di Mario Caccavale

L'arte e la scienza non spiegheranno mai perché ogni uomo scelga di vivere in un modo e non in infiniti altri modi possibili. "Acquaria" è il titolo dell'ultimo romanzo di Mario Caccavale, pubblicato da Mondadori e appena arrivato in libreria. Acquaria è "un cono di terra che affiora dalla superficie del mare", il nome di un'isola immaginaria, sulla quale Angelo, circondato da una galleria di personaggi emblematici, vive la sua adolescenza e giovinezza fino a quando un evento drammatico non rompe quella sorta di incanto che rendeva il suo mondo intangibile. Con una scrittura limpida e asciutta l'autore arriva dritto al cuore del lettore al quale svela e racconta i mille volti che può assumere l'essere umano. Caccavale ha pubblicato numerosi romanzi, tra cui "Sulla soglia di Pietro", "L'illusionista americano", "Il gioco d'ombra", "Una notte, una vita" e "Vite doppie". Tra i saggi "Intervista al cuore e dintorni", "Dieci materie, dieci leader" e "Incontri italiani".

Lipari, 29 aprile 2015 (Eolie News)
"La storia delle isole Eolie"...conosciamola attraverso lo storico Giuseppe La Greca. Oggi: 29/4/1911 - La controversia con il vescovo Pajno

Terni, 27 aprile 2015 (TGR RAI3)
ApertaMente, convegno 'Cento anni di silenzio'

Torino, 26 aprile 2015 (TGR RAI3)
Asili Notturni 'Umberto I' - Servizio TGR Rai 26 aprile 2015

Lipari, 26 aprile 2015 (Blog 7 isole - Eolie)
La Massoneria alle Eolie - Gran Maestri Massoni incontrano Lipari

Roma, 25 aprile 2015 (AgenParl)
25 aprile, Goi: anche la Massoneria ha dato un contributo alla liberazione

Lipari, 25 aprile 2015 (Notiziario Eolie)
Lipari, convegno sulla massoneria. Parlano Stefano Bisi, Santi Fedele e Nino Saltalamacchia

Lipari, 24 aprile 2015 (Eolie News)
Ottimo riscontro per la prima sessione del convegno "La massoneria alle Eolie". Oggi seconda sessione

Copyright © 2015 Grande Oriente d'Italia, Tutti i diritti riservati.


rimuovermi da questa lista