Copy


       Il  Notiziario 
 
dell' 
 Accademia delle Antiche
 
 Civiltà

 

ottobre 2015
 
I seminari
La capitale dell'impero ittita, Hattusa e la sua acropoli.
 
Visitiamo il mondo degli Ittiti e dei Maya !!!

Sono stati programmati per i mesi di novembre e dicembre due seminari sulla civiltà degli Ittiti e per il mese di gennaio-febbraio 2016 un seminario sulla civiltà dei Maya:

Il primo si svolgerà venerdì 20 novembre prossimo, dalle 14.30 alle 17.30 presso la sede di Terra Santa via Gherardini 5 - Milano, e sarà tenuto dalla prof.ssa Marie-Claude Trémouille, Emerita del Consiglio Nazionale delle Ricerche, titolo:
 
Imperi dimenticati: il regno ittita
 
I manuali scolastici dedicano poche pagine alla Storia degli Ittiti. Eppure essi costituirono uno dei più grandi Imperi del Vicino Oriente Antico, insieme all’Egitto faraonico e alla Mesopotamia assiro-babilonese.
In poco più di 4 secoli i loro sovrani edificarono, partendo dalla capitale Khattusha nell’Anatolia centro-orientale, uno stato articolato – quasi fossero “Stati Uniti” - che si estendeva su un territorio vastissimo, corrispondente a gran parte della Turchia e della Siria attuali.
Il seminario intende illustrare le tappe, gli attori e i momenti salienti di questa espansione, dai primordi fino alla tempesta umana che sconvolse tutto il Mediterraneo orientale e segnò la fine dell’Età del Bronzo.

vedi scheda
c
ontinua la lettura
 
L'Impero ittita (in rosso) al momento della sua massima espansione, al tempo della Battaglia di Qadeš contro l'Antico Egitto (in verde), 1274 a.C.
Il secondo si svolgerà venerdì 4 dicembre prossimo, dalle 14.30 alle 17.30 presso la sede di Terra Santa via Gherardini 5 - Milano, e sarà tenuto dalla d.ssa Rita Francia, ricercatrice in ittitologia all'Università la Sapienza di Roma, titolo:

Famiglie di uomini e famiglie di dei nell'Anatolia ittita. (1650 - 1180 a.C.)
 

La società ittita aveva come nucleo fondamentale la famiglia. Questo termine, in apparenza così semplice e di ampio utilizzo, dal punto di vista sociologico si rivela molto complesso e articolato. Nello studio che proponiamo abbiamo inteso con il termine ‘famiglia’ un nucleo sociale composto da genitori – figli e affiliati per legami di sangue o giuridici.

    L’individuazione dei termini con cui i legami interfamiliari erano palesati, quali i nostri ‘padre – madre- figlio –figlia, etc.’, la ricostruzione di nuclei, semplici e allargati e le problematiche relative costituiranno i principali temi di riflessione

    Data la natura della documentazione ittita, proveniente dai depositi documentari palatini e templari, la famiglia reale è un oggetto di studio esemplare. Tuttavia dall’analisi accurata di più fonti si può tentare di ricostruire un quadro anche delle famiglie che costituivano la società civile ittita. Le fonti su cui è basata la ricerca sono molteplici e di vario genere: dai testi giuridici a quelli economici, dagli editti ai rituali magici e ai testi di carattere religioso.

continua la lettura

Sculture in rilievo  di divinità ittite sulle rocce del santuario di Yazilikaya,  Hattusa.  Pergamon Museum - Berlino
Il terzo seminario, quello sulla civiltà Maya, si svolgerà a gennaio/febbraio 2016 (la data è ancora da stabilire) e sarà tenuto dal dr. Andrea Ghezzi, laureato in antropologia all'università di Bologna, specialista della materia e avrà come titolo:

Le pietre che parlano: il codice infranto
 
Un affresco della civiltà maya dal periodo pre-classico a quello post-classico attraverso un excursus epigrafico volto ad approfondire la conoscenza dei vari aspetti di questa importante cultura mesoamericana. Saranno anche accennate le prime regole di grammatica che chiariranno l'appartenenza della lingua dei glifi al ch'olan orientale, ossia alla lingua parlata in età precolombiana nei Bassopiani del Guatemala orientale e dell’Honduras occidentale.
L’affinità più stretta di tale lingua è con l’attuale ch’orti’, che è parlato oggigiorno nelle stesse zone del ch'olan orientale classico (vicino alle rovine di Copan).

 
vedi scheda
continua la lettura
Lo stadio del gioco della palla dei Maya fatto costruire da Uaxaclajuun Ub'aah K'awiil, 13° ajaw (re) di Copan, nell'anno 738 d.Cr.. 
sono aperte le iscrizioni ai seminari, sul nostro sito www.antichecivilta.it le modalità.
AI SOCI, AGLI AMICI E AI SIMPATIZZANTI
 
Rinnovate la quota sociale annuale* per l'anno accademico 2015-16 SE SIETE SOCI oppure aderite all'associazione se non lo siete: il vostro contributo è fondamentale per continuare questa avventura culturale che non ha riscontri nel tessuto culturale milanese e lombardo.  Ma soprattutto per consolidare questa scuola universitaria di alta specializzazione iscrivetevi numerosi ai seminari e ai corsi del nuovo anno accademico, 2015-16, unico modo per rendere sostenibile la loro attivazione!!!.


 
CHI E' IN GRADO DI FARLO E VUOLE SUPPORTARE, OLTRE  ALLA QUOTA SOCIALE, LE ATTIVITA' CULTURALI DELL' ACCADEMIA delle ANTICHE CIVILTA',
ASSOCIAZIONE SENZA FINI DI LUCRO,
PUO' FARE UNA 
DONAZIONE DIVENTANDO 
SOCIO SOSTENITORE.
 
* La quota annuale di associazione è sempre di € 50.
I versamenti vanno effettuati sul cc/p con IBAN:
IT58M0760101600001002010591
Intestato a: 
Accademia delle Antiche Civiltà
.
Copyright © 2015 Accademia delle Antiche Civiltà, All rights reserved.


unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Email Marketing Powered by Mailchimp