Copy
La sesta riunione della Societas Spinozana si è svolta a Roma il 21 Dicembre scorso.
View this email in your browser

Resoconto della sesta riunione della Societas Spinozana

A tutti gli Associati,

 

la sesta riunione del 21 Dicembre scorso, a ridosso delle giornate di studio sul Trattato Teologico-Politico ha deliberato in assemblea plenaria la trasformazione della Societas Spinozana in Associazione senza fini di lucro Onlus.

 

Gli scopi dell’Associazione rimangono gli stessi (diffusione della filosofia di Spinoza, confronto e discussione su temi scelti di volta in volta, organizzazione di letture pubbliche), ma ci sono importanti novità: 1) innanzitutto, la creazione di una Biblioteca cartacea delle opere di e su Spinoza, che abbracci saggi critici e libri prevalentemente italiani. Abbiamo scelto di chiedere all'Accademia Olandese di Roma un incontro per proporre la loro struttura come base per il fondo; 2) l'Associazione gestirà le donazioni economiche e librarie finalizzate all'ampliamento del fondo; 3) l’Associazione curerà la pubblicazione di un Bollettino destinato a informare i soci sulle uscite editoriali e sulle attività svolte e da svolgere per l'anno in corso. Domenico Collacciani si è proposto come responsabile del futuro Bollettino; 4) organizzare giornate di studio e seminari anche coinvolgendo studiosi di chiara fama. Su quest'ultimo punto si è deciso che il prossimo incontro, il primo come riunione dell'Assemblea plenaria, vedrà la realizzazione di una giornata di studio a Parma sull'Epistolario spinoziano, organizzata da Sandra Manzi-Manzi. 

 

In gennaio si discuterà online dello Statuto dell'Associazione. Entro marzo invece sarà pubblicato il "doodle" per decidere tutti assieme una data per la giornata di studio a Parma sul gruppo Facebook. Il Foglio Spinoziano continuerà a ospitare le comunicazioni dell'Associazione e la lista degli associati nonché ogni nuovo evento.

 

Questa trasformazione si rende necessaria perché la nostra Societas conta ormai 195 associati ed ha bisogno di un rinnovo più istituzionale. Per questo saranno introdotte anche qui due novità importanti. La prima è il coinvolgimento il più possibile ampio e capillare dei ricercatori e dei docenti universitari.

La seconda novità è rappresentata da una quota associativa, legata all’esigenza di un fondo cassa per l'organizzazione autonoma degli eventi (laddove non fosse possibile essere ospitati da una struttura universitaria come accaduto finora) o anche solo per acquisto di libri in vista dell'ampliamento della Biblioteca. La quota associativa, davvero esigua, sarà annuale: in tal modo, una volta registrata l'Associazione sarà nostra cura di chiedere agli attuali soci della Societas di passare all'Associazione previo pagamento della quota annuale. La quota associativa darà diritto a tutti gli associati di poter consultare gratuitamente la Biblioteca.

 

Restano immutate le modalità di comunicazione libere che hanno contraddistinto il nostro operato ormai da tre anni e che fanno della Societas Spinozana una voce che resta comunque libera: su Facebook attraverso il gruppo ormai storico e sulla mail societas-spinozana@gmail.com. Nelle riunioni future ci attrezzeremo con lo streaming video o con comunicazioni attraverso Google Hangouts (solo per le riunioni legali).

 

Nel ricordarvi che i riti cristiani sono soltanto “segni esteriori della chiesa universale e che non hanno alcuna utilità per la beatitudine e la santità” (TTP V, 13), auguriamo a voi tutti di passare un sereno Natale. Buone Feste!

Gruppo Facebook
Copyright © 2016 Societas Spinozana, All rights reserved.


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp