Copy
Artenova Terrecotte - NEWSLETTER n. 19 -  Maggio 2016
View this e-mail on your browser

TRA I RELATORI IL CONSULENTE TECNICO DI ARTENOVA, FRANCESCO BARTOLETTI
Vino, terracotta e anfore ai Georgofili

Nella storica Accademia di Firenze un convegno su archeologia e produzione in anfora

Quale sede più appropriata poteva ospitare un convegno sul rapporto tra terracotta e vino se non l'Accademia dei Georgofili, storica istituzione fiorentina con sede nell'antica Torre de' Pulci a Firenze, da oltre 250 anni dedita allo sviluppo delle scienze agrarie e allo studio dei rapporti dell'uomo con l'ambiente naturale.

L'appuntamento dal titolo "Vino in anfora tra ricerca archeologica e produzione", organizzato dall'Accademia dei Georgofili e da Vetrina Toscana e promosso da Elba Taste, il consorzio di produttori e ristoratori dell'Isola d'Elba, ha trovato così la sua sede naturale proprio in quel luogo che da secoli contribuisce al progresso dell'agricoltura, in tutte le sue forme, anche quelle della sperimentazione di nuove pratiche di vinificazione. Lo spunto per il convegno è nato dopo il ritrovamento di reperti che testimoniano la presenza di contenitori di terracotta per il vino durante gli scavi nella zona della rada di Portoferraio, all'Isola d'Elba (Toscana).

Fra il pubblico era presente anche Leonardo Parisi, titolare di Artenova Terrecotte di Impruneta mentre tra i relatori oltre al viticoltore e produttore elbano Antonio Arrighi, che utilizza giare di Artenova nella sua cantina di Porto Azzurro, c'era anche uno dei consulenti tecnici di Artenova, l'enologo Francesco Bartoletti.
Bartoletti (sopra a destra) ha ricordato le qualità uniche della terracotta di Impruneta, l'isolamento termico e la possibilità di ossigenare il vino al suo interno, senza cessioni di tannini e aromi provenienti dal legno. Ha sottolineato anche i differenti approcci all'anfora in base alla diversa filosofia aziendale: l'utilizzo con rivestimento di cera d'api, con resina epossidica, al naturale e la scelta di utilizzare l'anfora o solo per l'affinamento o anche nelle altre fasi della vinificazione.
A chiusura del convegno una degustazione con vini dell'azienda Arrighi affinati in anfora e con prodotti locali tipici elbani. Nella foto un brindisi con bianchi in anfora tra (da sinistra) Leonardo Parisi, Francesco Bartoletti, Antonio Arrighi e Sergio Bettini.
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Google Plus
Google Plus
YouTube
YouTube
Website
Website
Email
Email
Share
Tweet
Forward
Copyright © 2016 Artenova, Tutti i diritti riservati.


Annullamento Iscrizione    Aggiorna le preferenze di iscrizione 

Email Marketing Powered by MailChimp